Drôme – Valence – Le finanze della città sono in buona forma

-

Nel corso dell’ultimo consiglio il Comune ha presentato un conto amministrativo 2023 positivo con spese per investimenti in aumento.

Il comune di Valencia può guardare al futuro con serenità. Ha appena convalidato un conto amministrativo 2023 giudicato “eccellente” dal sindaco Nicolas Daragon. “Come all’Agglo, siamo riusciti a controllare le nostre spese operative che sono aumentate solo del 3,9%”, Ha aggiunto. Questo controllo delle spese, associato all’aumento dell’8% delle entrate di gestione rispetto al 2022 (senza ricorrere alla leva fiscale come il Comune è tenuto a fare da 10 anni), permette di generare un forte surplus di bilancio che riflette il buon gestione della comunità. Questo surplus rafforza la capacità di autofinanziamento della Città che è maggiore rispetto al periodo pre-Covid.

Leggere :

La Città di Valencia ha votato il suo bilancio iniziale

Drôme – Riflettori puntati sugli insoliti progetti cittadini del bilancio partecipativo di Valence

Un budget di investimenti in aumento

Nel 2023 il Comune ha così potuto investire 34 milioni di euro (+ quasi del 27%) senza variare le tasse. Di questi 34 milioni, più di 14 milioni sono stati investiti nella pianificazione urbana e nell’ambiente di vita, 6,3 milioni per lo sport e la gioventù e 3,2 milioni di euro per l’istruzione. Grazie a finanze sane, la Città ha potuto ampliare il budget stanziato per progetti partecipativi. “Ai 700.000 esistenti abbiamo aggiunto 50.000 euro per finanziare altri progetti”ha indicato Bruno Chafviens, consigliere delegato alla cittadinanza.

Aumenta il budget dedicato alle associazioni

Inoltre, il budget dedicato alle associazioni è aumentato del 12% negli ultimi due anni. Per quest’anno 2024, la Città di Valence stima che le sue spese ammonteranno a 54 milioni di euro, con un aumento di oltre il 30% rispetto al 2023. Ciò non sorprende poiché il comune sta giungendo alla fine del suo mandato, periodo in cui il l’investimento entra nella fase di realizzazione attiva.

-

PREV tre giorni di festa a Unapei
NEXT La fusione con UBS è definitiva: Credit Suisse non esiste più