Legislativa: la Russia sostiene la RN, Le Pen la vede come “una provocazione” o addirittura “un’ingerenza”

Legislativa: la Russia sostiene la RN, Le Pen la vede come “una provocazione” o addirittura “un’ingerenza”
Legislativa: la Russia sostiene la RN, Le Pen la vede come “una provocazione” o addirittura “un’ingerenza”
-

In un messaggio sul social network X, accompagnato da una foto di Marine Le Pen, il Ministero degli Affari Esteri russo ha dato il suo sostegno alla RN.

Il deputato del Pas-de-Calais ha denunciato su TF1 una “provocazione” o addirittura “un’ingerenza”.

Segui la copertura completa

Elezioni legislative del 2024

Il messaggio è stato pubblicato in inglese, come per renderlo accessibile a quante più persone possibile. Mercoledì, sul social network X, il Ministero degli Esteri russo ha dato il suo sostegno a Marine Le Pen e al suo partito. “Il popolo francese cerca una politica estera sovrana che serva i propri interessi nazionali e una rottura con il diktat di Washington e Bruxelles non potrà ignorare questi profondi cambiamenti nell’atteggiamento della stragrande maggioranza dei cittadini”. ha scritto sul social network, il tutto accompagnato da una foto sorridente di Marine Le Pen.

Il deputato del Pas-de-Calais non ha apprezzato molto l’iniziativa e ha reagito rapidamente. Ospite delle 20 di TF1, Marine Le Pen è intervenuta ampiamente sull’argomento.“Non mi sento affatto responsabile delle provocazioni russe verso la Francia e verso Emmanuel Macron” assicurò Gilles Bouleau. “Posso dirti che se avessero pensato di avere un interesse, non avrebbero twittato. Quindi, penso che sia una provocazione e, incidentalmente, forse è anche un po’ un’interferenza. Perché quando fai un tweet del genere, quindi ostentato e talmente provocatorio da poter essere considerato una forma di interferenza. lei ha aggiunto.

“Non è il Cremlino a decidere, è il popolo francese”

Questo messaggio viene dopo altri firmati in particolare da Dmitri Peskov, portavoce del Cremlino, che ha detto: “Il Cremlino segue molto, molto da vicino le elezioni in Francia. Aspettiamo il secondo turno, ma le preferenze degli elettori francesi ci sono più o meno chiare”. ha detto il 30 giugno. “Il primo turno (delle elezioni legislative), così come le elezioni europee di giugno, non possono essere considerati altro che un voto di sfiducia dei francesi nei confronti delle autorità attuali, compresa la politica estera di Parigi”ha dichiarato anche il portavoce della diplomazia russa, Andreï Nastassine.

  • Leggi anche

    Elezioni legislative: massicci tentativi di destabilizzare il voto francese provenienti dalla Russia

“Ma qui non è il Cremlino a decidere, è il popolo francese”ha risposto il ministro degli Esteri francese, Stéphane Séjourné, al messaggio della Russia. “Votare RN è votare Putin. Se alcuni dubitano ancora, il partito degli stranieri, dell’autoritarismo, del tradimento degli interessi della Francia, dei mercenari di Wagner, dell’abbandono dell’Ucraina, è il Raggruppamento Nazionale. Ha il suo candidato :Vladimir Bardella.ha stimato Eric Dupond-Moretti, ministro della Giustizia, su X.


Aurélie SARROT

-

PREV Alle porte dell’Aveyron, l’ippodromo di Aurillac accoglie domenica 21 luglio il suo primo appuntamento della stagione, con sette eventi in programma.
NEXT una bottiglia dei Giochi Olimpici di Parigi 2024 ritirata per rischio di contaminazione chimica