la Marina Militare moltiplica le padelle, numerosi i ritiri in vista della diga, segui la nostra diretta

la Marina Militare moltiplica le padelle, numerosi i ritiri in vista della diga, segui la nostra diretta
la Marina Militare moltiplica le padelle, numerosi i ritiri in vista della diga, segui la nostra diretta
-

All’inizio di questa diretta, vi abbiamo fornito una panoramica iniziale degli slittamenti dei candidati qualificati RN al secondo turno delle elezioni legislative. Sono emersi nuovi elementi riguardanti altri candidati RN.

Nella terza circoscrizione elettorale di Mayenne, la candidata del RN Annie Claire Jaccoud Bell ha commesso, nel 1995, un presa di ostaggi armati. Piena di debiti con il marito, presso il quale possiede un negozio di pelletteria, viene poi ricevuta in municipio. Sotto il cappotto nasconde un fucile. “Pochi minuti dopo: il trambusto. Uno sparo è partito durante una rissa con Henri Gernigon, il segretario del municipio. Per fortuna è finito in una scatola”, riferisce Le Courrier de la Mayenne. Lo tiene sotto tiro e la trattativa dura diverse ore prima che lei accetti di abbassare l’arma. È arrivata seconda, con il 33,10%, e affronterà in duello Yannick Favennec (Horizons), essendosi ritirato il candidato dell’NFP.

Secondo Streetpress, il deputato del candidato RN Pierre Gentillet, Julie Apricena, la coppia arrivata prima (43,15%) nella terza circoscrizione elettorale di Cher, indossava una maglietta di suprematista bianco e appare con gli skinhead neonazisti.

“Avevo 16 anni, non sapevo cosa stavo facendo, non conoscevo il significato politico di questo simbolo”, spiega a proposito della maglietta con la croce celtica che indossava da giovane.

Nello Yonne, il deputato uscente del RN Daniel Grenon, in testa alla fine del primo turno, ha dichiarato in un dibattito trascritto dalla Yonne Républicaine che “i maghrebini sono arrivati ​​al potere nel 2016, queste persone non hanno perso il loro posto nelle alte sfere. “

Affermazioni che lui però smentisce in un comunicato, denunciando una “citazione errata”.

In Bretagna, Françoise Billaud, candidata del Rally Nazionale (RN) qualificata al secondo turno in terza posizione, è oggetto di un rapporto dopo pubblicazioni a carattere razzista, antisemita e cospiratorio, riferisce Ouest France. In questione, i commenti pubblicati su Facebook in cui ha diffuso un’immagine in cui suggeriva di sostenere “l’eterosessualità finché è ancora legale”. Nel 2021, ha condiviso una pubblicazione di un utente Internet che mostrava la tomba di Pétain, con la didascalia “23 luglio 1951, morte in detenzione di Philippe PetainMaresciallo di Francia”. Un account è stato cancellato il 24 giugno, riferisce Le Télégramme.

-

PREV Brian Burke crede che un attaccante dovrebbe lasciare i Leafs e non si tratta di Mitch Marner
NEXT il PS vuole un voto da parte dei quattro gruppi PFN prima di martedì per nominare il loro candidato comune