Parigi 2024: la grande disillusione del settore turistico

Parigi 2024: la grande disillusione del settore turistico
Parigi 2024: la grande disillusione del settore turistico
-

Sappiamo che la capitale francese è tra le mete turistiche più apprezzate del mondo. Se non IL più popolare. Tuttavia, in quest’anno dei Giochi Olimpici, ciò che avrebbe dovuto renderlo possibile attirare ancora più visitatori come al solito, gli ultimi dati sembrano implicare a enorme defezione a livello di prenotazione. Ma come possiamo spiegare questo fenomeno?

Prenotazioni in caduta libera

Se dovesse essere l’estate del 2024 quello di tutti i record a Parigi le cose alla fine saranno molto diverse. Mentre molti hotel e privati ​​pensavano diventare ricco affittando stanze o appartamenti, per molti è la fine del sogno. Ultima settimana di giugnoprima ancora dell’inizio dei Giochi, l’ufficio del turismo di Parigi ha condiviso le tariffe di prenotazione, e il minimo che possiamo dire è questo i numeri parlano abbastanza. In media, gli hotel ruotano attorno 50-60% di occupazionecontro Dall’80 al 90% allo stesso tempo l’anno scorso. E viste le richieste, se le cose miglioreranno un po’ durante i Giochi, niente di spettacolare Tuttavia.

Le Olimpiadi, un enorme deterrente?

Ma allora come si spiega questa crisi del turismo? Ebbene, per la maggior parte dei giocatori in campo, il motivo è semplice: le Olimpiadi stesse. Anche se l’organizzazione dell’evento è già molto complicata per i parigini, porta anche il suo molti inconvenienti ai turisti. I prezzi delle camere moltiplicato per 2 o 3, imposta Di rimanere moltiplicato per 3, trasporti caro, costo di musei e monumenti aumentato… insomma, venire a Parigi quest’estate rappresenta un certo importo, che non tutti sono in grado di fornire. Allo stesso modo, molti sono rimasti scoraggiati dagli annunci di restrizione Di circolazione, laggiù chiusura di alcuni luoghi emblematici, e da tutti zone inaccessibili che, non mentiamo, rappresentano luoghi solitamente molto popolare tra i turisti.

Alcuni professionisti deplorano il circolazione di informazioni scoraggianti O provocante ansia intorno alle Olimpiadi che, secondo loro, avrebbero disgustato molti turisti. Scarsa comunicazione da parte delle autorità, ma anche dei media Gli stessi parigini. In effetti, molti di loro hanno deciso di farlo scoraggiare i turisti arrivare attraverso i social network, presentando Parigi 2024 come un assaggio dell’inferno. Fattore minore, ma non per questo meno dissuasivo: tempo atmosferico degli ultimi giorni, che ha avuto un ruolo anche in l’assenza di turisti queste ultime settimane. Aggiungete a ciò il sconvolgimenti politici delle ultime settimane, e non serve altro offuscare l’immagine di Parigi agli occhi del mondo.

Una situazione tutt’altro che sorprendente

Tuttavia, non lasciamoci trasportare, lo è senza molta sorpresa che la capitale ha visto diminuire drasticamente le sue prenotazioni turistiche. Si potrebbe osservare un fenomeno simile a Londra nel 2012 per gli stessi motivi. E finalmente erano comparsi molti turisti un po’ all’ultimo momento, facendo salire tutti questi numeri. E poi, soprattutto, soprattutto, noi Parigini che si lamentano da mesi con la prospettiva di questo afflusso di turistinon cominceremo a lamentarci ora che ci viene detto che le strade della capitale finalmente lo saranno magari traspiranteE ?

-

PREV Musée des Verts: orari di apertura estivi
NEXT Il Rotary dona 3.600 euro all’associazione Autour du BPAN