Epilogo del furto avvenuto, poco prima della feria di Alès, in un negozio di alimentari il cui direttore è in carcere: che fine hanno fatto i ladri?

Epilogo del furto avvenuto, poco prima della feria di Alès, in un negozio di alimentari il cui direttore è in carcere: che fine hanno fatto i ladri?
Epilogo del furto avvenuto, poco prima della feria di Alès, in un negozio di alimentari il cui direttore è in carcere: che fine hanno fatto i ladri?
-

Dopo diversi rinvii, il processo contro i due imputati si è svolto questo lunedì, 1° luglio, presso il tribunale della capitale delle Cévennes. La sanzione è caduta.

Questo è l’atto finale di un file di episodio. Subito dopo la Feria dell’Ascensione, il direttore di un negozio di alimentari alesiano, con precedenti penali molto lunghi, è stato detenuto per venti mesi dopo essersi messo al volante nonostante l’annullamento della patente di guida. Ha poi spiegato che all’inizio dei festeggiamenti era andato a comprare dei beni per la sua attività che erano appena stati derubati. I due imputati, però, sono stati finalmente giudicati questo lunedì, 1° luglio, davanti al tribunale penale di Alès, dopo due deferimenti: il primo per effettuare perizie psichiatriche, il secondo perché alla vittima, detenuta, non è stato possibile notificare lo svolgimento del processo. il 3 giugno.

Un sospettato ha rifiutato di essere prelevato dalla sua cella

Questa volta a prendere la parola è un solo imputato, di 51 anni e sotto controllo giudiziario; il suo compagno, 48 anni, in custodia cautelare, avendo rifiutato di essere allontanato. Se quest’ultimo ha ammesso il furto con scasso nel negozio di alimentari del 3 maggio, assumendosi la responsabilità di tutto, l’altro dice di no “Non si è rotto nulla. Ho semplicemente spinto il bidone della spazzatura un po’ più in là e ho lasciato tutto.” Un contenitore in cui si trovavano tutti gli oggetti rubati. Da qui l’appello del suo avvocato, Me Camille Monestier, per ottenere l’assoluzione “per mancanza di intenzione” rubare a questo cinquantenne.

Quali sanzioni per gli imputati?

La corte infine dà seguito all’accusa dell’accusa. L’uomo già in carcere riceve 18 mesi e resta in detenzione; il suo complice, presentatosi in tribunale, è stato condannato a otto mesi.

-

PREV Pallacanestro. Nadir Hifi e Jaylen Hoard dello Strasburgo lasciano la squadra francese
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France