Legislativa: a Marsiglia, nella 5a circoscrizione elettorale, Hendrik Davi vince le primarie a sinistra

Legislativa: a Marsiglia, nella 5a circoscrizione elettorale, Hendrik Davi vince le primarie a sinistra
Legislativa: a Marsiglia, nella 5a circoscrizione elettorale, Hendrik Davi vince le primarie a sinistra
-

La Marina militare per prima, la sinistra in agguato. Niente di sorprendente, in questo 5° collegio elettorale (4°, parti del 5° e 6° arrondissement) dove il deputato uscente della LFI Hendrik Davi si è trovato di fronte alla candidatura di un altro ribelle, nominato dal suo partito per il Nuovo Fronte Popolare, Allan Popelard . Ed è finalmente il”epurazione” del comitato elettorale della LFI che si è posto di fronte al suo rivale di sinistra al termine di una corsa elettorale durata diverse ore ieri sera, durante la quale ciascuno è passato davanti all’altro prima che il divario si stabilizzasse a circa 500 voti anticipati per Hendrik Davi .

Attendo con ansia il secondo turno elettorale e spero che Allan Popelard si ritiri per avere una sinistra unita, pronta a battere la RN. Altrove, a Marsiglia, dovremo aiutare gli altri candidati del Nuovo Fronte Popolare che si sono qualificati!“, ha reagito, rinnovando le sue proposte avanzate questa settimana (Provenza del 28 giugno): “Organizziamo due incontri tra i due turni: un primo nel collegio elettorale e un altro in tutta Marsiglia con tutti i candidati di sinistra ma anche con il sindaco di Marsiglia. È importante che Benoît Payan e Manuel Bompard siano fianco a fianco per dire che vogliamo battere la RN“.

“Sono soprattutto contro di loro!”

Il deputato uscente dice infatti:molto preoccupati per lo sfondamento della RN, sia a livello nazionale che elettorale: qui, solo due anni fa, facevano il 15% e non erano qualificati. Lì sono primi con dieci punti in più rispetto al 2022!

-

PREV Una stella Michelin “Viaggi e culture” per le Arènes de Fréjus
NEXT “Il veicolo ha preso fuoco, il conducente è rimasto bloccato all’interno”: premiati gli atti di coraggio degli agenti della polizia di Montpellier