“Dovremo decidere se mantenere la responsabilità”, indica il pubblico ministero di Versailles

“Dovremo decidere se mantenere la responsabilità”, indica il pubblico ministero di Versailles
“Dovremo decidere se mantenere la responsabilità”, indica il pubblico ministero di Versailles
-

Dopo l’attacco di tre lupi contro una donna di trent’anni questa domenica allo zoo di Thoiry (Yvelines), si pone la questione delle responsabilità. Anche se è ancora difficile rispondere.

Cosa è successo allo zoo di Thoiry questa domenica? Verso le 9 del mattino, una donna di 37 anni, venuta a trascorrere il fine settimana nel parco faunistico degli Yvelines, è andata a fare jogging allo zoo. Questo trentenne, “che risiedeva nel salone (all’interno del parco, ndr), attraversò a piedi il complesso della riserva americana“, una scorta”che è accessibile solo in auto“, ha riferito all’AFP l’amministratore delegato (CEO) di Wow Safari Thoiry, Christelle Bercheny.

Fu lì che fu attaccata da tre lupi. Morsa al collo, al polpaccio e alla schiena, le grida della vittima hanno subito allertato gli operatori sanitari intervenuti. Trasportata in ospedale in gravi condizioni, la sua vita non è in pericolo.

Ora si pone la questione delle responsabilità. Come è arrivata in questa zona interdetta ai pedoni? Disattenzione da parte sua? Guasto tecnico o di sicurezza?

C’è una camera di equilibrio per impedire all’animale di uscire e una camera di equilibrio che consente semplicemente alle auto di entrare. Ma in realtà in quel momento gli operatori sanitari si trovavano in una zona e hanno potuto sentire le grida della persona per poter intervenire il più rapidamente possibile. E oggi sono loro che gli hanno salvato la vita“, dice Christelle Bercheny al microfono di France Télévisions.

Adesso è giunto il momento delle spiegazioni. “Sembra che sia passato abbastanza facilmente, questa è la prima osservazione che possiamo fare. Fatta questa constatazione bisognerà chiedere spiegazioni ad entrambe le parti perché alla fine dovremo eventualmente decidere se mantenere la responsabilità. Forse dall’istituzione dello zoo, forse no“, indica Maryvonne Caillibotte, procuratrice generale di Versailles.

Questo lunedì i custodi e la direzione sono stati intervistati dalla gendarmeria. È stata aperta un’indagine per lesioni non intenzionali ed è stata affidata alla Brigata di ricerca di Mantes-la-Jolie, indica l’AFP.

-

PREV “Il prefetto ci ha chiesto di presentargli un piano di risanamento”
NEXT nuova svolta per Wahi?