Elezioni legislative nell’Aude. Come stanno facendo la campagna elettorale i tre deputati uscenti del RN

Elezioni legislative nell’Aude. Come stanno facendo la campagna elettorale i tre deputati uscenti del RN
Elezioni legislative nell’Aude. Come stanno facendo la campagna elettorale i tre deputati uscenti del RN
-

Christophe Barthès (1° circoscrizione), Frédéric Falcon (2°) e Julien Rancoule (3°), candidati alla rielezione, sottolineano il loro primato e la loro vicinanza agli abitanti della regione per fare la differenza.

Una campagna nella continuità? In ogni caso, questo è quanto affermano Christophe Barthès, Frédéric Falcon e Julien Rancoule, i quali sottolineano di non aver mai tagliato il legame con la loro base. Tutti e tre sono fiduciosi, convinti che il lavoro svolto in Assemblea negli ultimi due anni giocherà a loro favore.

1° distretto

“Dicono che sto meno a Parigi, forse è perché sono più nel mio cerchio, sulla terra”afferma Christophe Barthès, ignorando le osservazioni sulla sua potenziale assenza all’Assemblea. “Sono sempre stato nell’emiciclo per l’esame o la votazione di testi chiave, ho difeso l’agricoltura, combattuto i deserti medici, presentato tre progetti di legge… La verità è che incontro nel mio collegio elettorale degli infelici, in un vicolo cieco per ragioni amministrative Appena arrivati, senza alcun margine di manovra, ho sbloccato le pratiche sugli alloggi e sul lavoro… Ma ripeto, la gente dell’Aude è infelice e povera.”.

Il deputato uscente ritorna anche sulle forze presenti a queste elezioni, descrivendole “provocazione” la designazione di Philippe Poutou come candidato del Nuovo Fronte Popolare il 1Rif circo. “Portare qualcuno che sostiene Hamas, un gruppo terroristico, dove furono uccisi il colonnello Beltrame e altre tre persone nel marzo 2018 è una vergogna”.

2° distretto

“Sta andando molto bene”, riassume Frédéric Facon quando gli chiediamo cosa pensa di questa campagna espressa. E affermare che non si differenzia molto dalla sua vita quotidiana di funzionario eletto. «Sono già molto presente sul territorio C’è tutta la settimana, con un mercato al giorno su tutto il territorio».. L’interessato lo considera inoltre “è senza dubbio più comodo fare campagna quando sei estroverso”vedendo questa posizione meno come una fonte di stress che come un’opportunità per affermare il proprio primato.

“PiùAggiunge, non abbiamo mai smesso di fare campagna elettorale: eravamo già impegnati nelle elezioni europee, queste elezioni legislative sono una forma di continuazione di questo lavoro”. In sostanza, Frédéric Falcon dichiara di impegnarsi a favore dell’agricoltura e della viticoltura nel suo collegio elettorale, soprattutto dal punto di vista della pianificazione regionale. “Serbatoi, infrastrutture, acquedotti…” Dice anche che prenderà posizione per una revisione della mappa delle zone di non trattamento, “per niente adatto”e per a “bilancia” in termini di accesso alle spiagge, “tra rispetto della natura e specificità dell’Aude”.

3° distretto

Julien Rancoule vede in queste elezioni più che una riconsiderazione del suo mandato “un’opportunità storica per la Marina militare di accedere alle responsabilità”. “Abbiamo dimostrato il nostro valorelui continua. Siamo i deputati più attivi che il dipartimento abbia mai conosciuto.”.

“Ho un bilancio”dice ancora Julien Rancoule, assicurandosi di ricevere “una grande accoglienza sul territorio, sia nei mercati che porta a porta”. Il deputato uscente affronta il 3 il socialista Philippe Andrieu, candidato del Nuovo Fronte Popolare. A sua volta, Julien Rancoule lo invita a “chiarificatore sa posizione” mentre i suoi volantini non fanno riferimento al PFN: “Voler recuperare i voti della LFI nascondendo il suo riavvicinamento è disonesto”.

-

PREV Censurare il governo con l’aiuto della Marina militare? L’ala destra della macronie conosciuta come banco – Libération
NEXT Il Festival Marittimo di Brest si apre al suono delle sirene: Novità