Elezioni legislative del Tarn 2024: Bonnecarrère vuole portare “stabilità in un mondo che esplode”

Elezioni legislative del Tarn 2024: Bonnecarrère vuole portare “stabilità in un mondo che esplode”
Elezioni legislative del Tarn 2024: Bonnecarrère vuole portare “stabilità in un mondo che esplode”
-

l’essenziale
Candidato nel 1° collegio elettorale del Tarn, il senatore centrista si propone come “candidato di stabilità”. E prende le distanze dalla maggioranza presidenziale che lo sostiene.

“Sono centro diverso”. Philippe Bonnecarrère vuole ribadire la sua etichetta. Di fronte a tutti coloro che lo richiamano al primato di Emmanuel Macron, l’ex sindaco di Albi assicura che il sostegno dimostrato da Renaissance e dalla maggioranza presidenziale non cambia nulla nella sua libertà di pensiero. “Ringrazio tutti coloro che mi sostengono, ma non sono sfruttato da nessuno, sono indipendente”, insiste il senatore centrista, candidato nella prima circoscrizione elettorale del Tarn, con Castraise, Julie Capo-Ortega come sostituta.

Contrariamente a Frédéric Cabrolier, deputato uscente del RN, e a Margot Lapeyre, candidata socialista del Nuovo Fronte Popolare, sostenuto dai risultati delle elezioni europee, intende incarnare una terza voce. “La mia vocazione è riunire tutti coloro che non si trovano né nell’uno né nell’altro. Siamo in un momento di verità. I ​​nostri concittadini sono preoccupati. Penso di poter essere il candidato per la stabilità, in un mondo che sta esplodendo. il candidato di fiducia, esperienza, competenza e serietà”, elenca il centrista, che ha raccolto numerosi consensi sin dalla sua dichiarazione di candidatura, in particolare quello del sindaco d’Albi, Stéphanie Guiraud-Chaumeil e del senatore Philippe Folliot.

“Mi dimetterò immediatamente”

Non abbastanza per sentirti come se ti fossero cresciute le ali. “Siamo gli sfidanti di questa campagna e la affrontiamo con molta umiltà”, sottolinea Philippe Bonnecarrère, che intende visitare tutti i comuni del suo collegio elettorale – quasi 80 – in meno di due settimane!

Se punta su una campagna “positiva”, vuole “stroncare le voci” diffuse da Frédéric Cabrolier. “Intendo assumere pienamente il mio mandato da deputato”, assicura “Se sarò eletto, mi dimetterò immediatamente dal Senato”.

-

PREV verso un cambio di programmazione con DAZN e beIN Sports
NEXT Tolosa. Solidale e vivace, questa taverna come nessun’altra ha tutto per soddisfare