Il Senegal diventa produttore di petrolio con il lancio di Sangomar

Il Senegal diventa produttore di petrolio con il lancio di Sangomar
Il Senegal diventa produttore di petrolio con il lancio di Sangomar
-

Il Senegal ha ufficialmente iniziato la sua produzione di petrolio con il “primo petrolio” estratto martedì 11 giugno 2024 a Sangomar. Questo lancio segna un passo cruciale per il Paese, ora riconosciuto come produttore di petrolio.

L’ONG LEGS-Africa ha sottolineato l’importanza di informazioni esaustive e precise da parte del governo sulla quantità di produzione giornaliera e sulle misure messe in atto per un controllo efficace della produzione. Questa richiesta mira a garantire una governance trasparente del settore petrolifero.

LEGS-Africa ha insistito anche sulla necessità di informare i cittadini sulle strategie nazionali definite per l’utilizzo della quota di produzione nazionale. Elimane H. Kane, presidente di LEGS-Africa, ha precisato che i costi di produzione stimati tra 4,9 e 5,2 miliardi di dollari potrebbero avere un impatto significativo sulla quota di produzione e reddito diretto per il Senegal, secondo i termini del contratto di condivisione della produzione (CPP). e la decisione finale di investimento firmata nel gennaio 2020.

Le questioni relative alla raffinazione, allo stoccaggio del petrolio, ai mezzi di trasporto della produzione dal sito offshore al continente, nonché ai sistemi di sicurezza e alla gestione dei rischi ambientali e sociali, sono le principali preoccupazioni di LEGS-Africa. È fondamentale che il governo informi il popolo senegalese sulla nuova strategia di approvvigionamento di idrocarburi, in particolare sul contributo del progetto Sangomar alla gestione delle importazioni di prodotti petroliferi e alla riduzione dei costi energetici per i consumatori.

Infine, LEGS-Africa chiede al Presidente della Repubblica una governance democratica e inclusiva delle risorse naturali, in particolare petrolio e gas, attraverso una riforma immediata del quadro istituzionale. La creazione di un Consiglio Superiore di Orientamento e Monitoraggio dell’Interesse Nazionale nello sfruttamento degli idrocarburi sostituirebbe il Consiglio di Orientamento Strategico istituito nell’ottobre 2016.

Elimane Kane ha sostenuto che il coinvolgimento delle organizzazioni della società civile, delle comunità locali, degli operatori economici e sociali, del governo, del parlamento, nonché delle autorità locali, sarebbe essenziale per una governance efficace delle risorse naturali e per rispondere alle aspettative e ai diritti dei cittadini e delle comunità .

#Senegal

-

PREV Avvisi pubblici – Città di Ottawa
NEXT Era il 6 luglio al Quebec Summer Festival: la lezione di rock della leggenda Neil Young