Dichiarazione dei redditi 2024: è in dirittura d’arrivo nella Manica!

Dichiarazione dei redditi 2024: è in dirittura d’arrivo nella Manica!
Dichiarazione dei redditi 2024: è in dirittura d’arrivo nella Manica!
-

Fa sudare freddo i fobici amministrativi: la dichiarazione dei redditi! Nella Manica sono colpite quasi 300.000 famiglie fiscali. Hanno tempo fino a giovedì 30 maggio compreso per fare la dichiarazione online. Perché per la dichiarazione cartacea è già finita! Un piccolo lenzuolo blu che può trasformarsi in un percorso a ostacolicon le sue centinaia di scatole e tutte le sue detrazioni fiscali.

Per vedere meglio le cose, alcuni ritardatari si affollano questo lunedì 27 maggio davanti al centro finanziario di Cherbourg. Tra questi, questo abitante di Cherbourg, che lascia la riunione con una risata sorda: “Il mio cambio di indirizzo non è stato preso in considerazione. Devo rifare rapidamente la mia dichiarazione del 2022 per farla per il 2023, e non ho accesso ad essa online. Non è il più semplice.” La sfida: presenta la tua restituzione in tempo per evitare una penalità o un aggiustamento fiscale. Nel dipartimento, il 48% delle famiglie fiscali sono imponibili e l’importo medio delle tasse pagate è di 1.116 euro.

Un’altra utente, dal canto suo, è dovuta uscire dal lavoro un’ora prima: “Non ho potuto fare la mia dichiarazione, il mio conto è stato bloccato per motivi di sicurezza”. Per la giovane varrebbe la pena semplificare l’iter amministrativo : “Una volta fatto una volta, va bene. Ma appena ci sono cose da aggiungere, con caselle ben precise, allora diventa complicato.”

“Non lasciamo il contribuente senza una risposta”

“La dichiarazione dei redditi in Francia, penso che sia caratteristica del nostro Paese. È vero che la terminologia fiscale può essere scoraggiante, ma per noi è difficile essere precisi e concisi senza utilizzare i termini appropriati, spiega Michel Benoist, direttore del centro di Cherbourg. La responsabile delle finanze pubbliche incaricata dell’accoglienza questo pomeriggio, Virginie Lebatard, vuole essere rassicurante: “Non lasciamo il contribuente senza risposta se non si trova subito una soluzione prendiamo il suo numero di telefono per richiamarlo”.

Per compilare il modulo fiscale esistono diverse soluzioni: “sito web impots.gouv.fr offre scenari basati sulle domande degli utentiindica Michel Benoist. È anche possibile contattare il servizio fiscale per iscritto”, se uno spazio particolare è stato creato in precedenza. Infine, il numero nazionale 0.809.401.401 è gratuito e raggiungibile dalle 8.30 alle 19, dal lunedì al venerdì. “Senza dimenticare l’accoglienza e gli appuntamenti presso le piazze finanziarie”conclude il direttore.

Questa affermazione è un grande stress, ammette un padre sul piazzale antistante il centro, abbiamo figli minorenni che diventano maggiorenni, figli a carico che sono studenti, altri che no… Ma allo sportello sono stata ben consigliata. Da soli avremmo difficoltà a venirne fuori.

-

PREV LEGISLATIVA 2024. I candidati e le questioni nelle quattro circoscrizioni elettorali della Dordogna
NEXT Elezioni legislative 2024: nel 3° collegio elettorale dell’Aude, il deputato uscente Julien Rancoule (RN) si candida come favorito