i ristoratori della Baia della Somme uniscono le forze per creare una “carta dell’infedeltà”

i ristoratori della Baia della Somme uniscono le forze per creare una “carta dell’infedeltà”
i ristoratori della Baia della Somme uniscono le forze per creare una “carta dell’infedeltà”
-

Per “far sorridere”, per l’immagine della professione e quella della loro località balneare, i ristoratori della città di Ault (Somme) uniscono le forze lanciando una carta fedeltà collaborativa: la “carta dell’infedeltà”.

Ad Ault crollano le scogliere, non l’inventiva. Né il commercio. Il 1° giugno, almeno quattro ristoratori di questa località situata tra Cayeux-sur-Mer e le tre città gemellate intendono lanciare una “carta dell’infedeltà”.

Promozione dell’adulterio ? NO. Stiamo parlando di fedeltà del cliente qui, in modo divertente.

Concretamente : dopo un pasto timbrato in ognuno dei ristoranti convenzionati, verrà offerto un omaggio al tuo tavolo preferito.

Ognuno proporrà qualcosa di diverso, ma a parità di prezzo, da noi sarà un dolce“, specifica François-Joseph Mugg, nuovo capo di Saint-Pierre e promotore del progetto.

Il concetto di carta di infedeltà (o “slealtà”) è nato nel 2009 a Londra, prima di diffondersi oltre Atlantico e arrivare alle orecchie (via radio) di François-Joseph Mugg.

Da gennaio 2024, questo ex direttore dei lavori è passato dal restauro dei monumenti storici alla ristorazione gastronomica. E ha convinto i suoi vicini a giocare la carta dell’infedeltà.

Ho scoperto ristoratori che avevano appena aperto o si preparavano ad aprire e avevamo due desideri comuni : sviluppare e dare un’altra immagine della ristorazionedice François-Joseph Mugg. Non siamo concorrenti, collaboriamo.

Cerchiamo di interrogare le persone e di farle sorridere.

François-Joseph Mugg, proprietario di Saint-Pierre ad Ault

Siamo a 20 metri l’uno dall’altro, passiamo il nostro tempo insieme“, confida il ristoratore. I ristoratori di Aultois stanno già scambiando idee”pane” E “alcuni tovaglioli“quando a qualcuno ne manca qualcuno. Ma…scambiate clienti ?

Qualunque cosa accada, qualcuno che ha fatto il trucco finirà comunque per fallire in quello in cui si è sentito meglio, quindi nessuno viene danneggiato, è solo divertenteritiene François-Joseph Mugg. Non c’è profitto dietro una carta infedeltà, cerchiamo di interrogare le persone e farle sorridere.

I Saint-Pierre hanno così convinto Chez Virgile, Fenêtre sur cour e Aux vents et tides. È su queste basi che è stato progettato un prototipo della famosa mappa, in vista del lancio il 1° giugno. Ma una nuova versione è sui binari : probabilmente dovrai assaggiare sei locali prima di essere ricompensato.

L’idea è condivisione, quindi abbiamo sparso la voce sul gruppo Facebook dell’associazione commercianti e ci sono altri due ristoratori che hanno risposto, quindi dovrebbe succedere.

>>

Ad Ault crollano le scogliere, non l’inventiva.

©FTV

La carta fedeltà dovrebbe essere disponibile anche presso il municipio e l’ufficio turistico. Il nuovo Aultois coglie l’occasione per rappresentare una località balneare “in reale dinamica per 2 anni“, “l’atmosfera speciale“una cerniera sociale e culturale tra Saint-Valery e Le Tréport, il”fascino speciale“di un centro storico ristrutturato e di edifici obsoleti intrisi di fasti passati.

Un’immagine intrigante che sembra attirare i turisti. Gli altri tre principali partner dell’operazione non hanno potuto risponderci, senza dubbio molto impegnati in questa soleggiata giornata di maggio.

-

PREV Traffico passeggeri record su rotaia all’inizio del 2024, merci a mezz’asta
NEXT Sui tuoi stivali! Incontro con un orticoltore al Moulin de Crève Cœur Ferme du Moulin de Crève Cœur Soissons venerdì 31 maggio 2024