Massagno si offre una tregua contro il Friburgo

Massagno si offre una tregua contro il Friburgo
Massagno si offre una tregua contro il Friburgo
-

Massagno può ancora sperare di vincere il suo primo titolo iridato svizzero questa primavera.

Con le spalle al muro, i ticinesi hanno battuto sabato l’Olympic 93-80 e nella finale degli spareggi SBL sono rimasti sotto solo 2-1.

Il ritorno di Marko Mladjan (20 punti, 8 rimbalzi), squalificato per le prime due gare, avrà inevitabilmente fatto il massimo bene a Massagno. Trasparente e “muto” durante l’Atto II di martedì a Friburgo, anche suo fratello maggiore Dusan Mladjan ha ricordato bei ricordi della sua ex squadra con un 4/6 dietro l’arco.

I due fratelli si sono combinati per 36 punti sabato in un’arena gremita di Nosedo, principalmente a causa della presenza di sostenitori olimpici più grande del previsto. Ma è stato un canestro premiato di Isaiah Williams (15 punti, 6 rimbalzi e 5 assist sabato) a permettere a Massagno di assicurarsi la vittoria.

Williams ha armato questo fondamentale tiro da 3 punti a 1’20” dalla fine, permettendo alla sua squadra di riconquistare il vantaggio di sette punti (85-78). Pochi secondi prima, era stato Keith Clanton a rivelarsi decisivo, cogliendo un rimbalzo difensivo, dopo che Thomas Dunans aveva risposto solo uno dei suoi due tiri liberi.

L’Olympic ha dominato sotto il tabellone

Senza dubbio è stato sotto il tabellone che Massagno ha fatto la differenza sabato. I ticinesi hanno raccolto 43 rimbalzi, di cui 20 in fase offensiva, contro i soli 30 totali dell’Olympic. Alla seconda occasione hanno segnato 21 punti, il Friburgo solo 9.

Alla ricerca del sesto titolo nazionale consecutivo, l’Olympic aveva fatto molta strada in questo Atto III. I friburghesi erano fino a 18 lunghezze indietro poco prima dell’intervallo, prima di recuperare gradualmente. Hanno addirittura preso il controllo per la prima volta dal primo quarto a 7’35 dalla fine (67-68).

Ma i giocatori di Thibaut Petit non sono riusciti a ottenere questa vittoria, sinonimo della loro sesta incoronazione consecutiva. A 7′ dal segnale acustico erano ancora avanti 71-70, ma poi hanno concesso in due minuti di gioco un parziale di 6-0 dal quale alla fine non si sono più ripresi. Martedì in Ticino sarà quindi necessaria una gara-4.

/ATS

-

PREV Maggio 2024 in Francia: il più piovoso almeno dal 2013
NEXT Debrief di oggi: 1722 attivato | Un morto su un volo della Singapore Airlines | Caos al Giro