Tempeste di supercellule: nei vigneti di Chablis “i danni saranno tanti”

Tempeste di supercellule: nei vigneti di Chablis “i danni saranno tanti”
Tempeste di supercellule: nei vigneti di Chablis “i danni saranno tanti”
-

Mentre mercoledì 1 maggio il dipartimento dell’Yonne è stato messo in allerta arancione a causa del rischio di temporali, violenti episodi di pioggia e grandine hanno causato danni, in particolare nei vigneti di Chablis.

Verso le 21:30, Louis Poitout era appena tornato dalle sue vigne. Aspetterà l’alba ma già, lo sa, «i danni saranno tanti». Questo mercoledì, 1° maggio, il dipartimento dell’Yonne è stato messo in allerta arancione da Météo France di fronte al rischio di temporali. Il settore dello Chablisien è stato fortemente colpito dalla grandine, intorno alle 20:00.

“Non sono andato ovunque, ma l’intero settore di Beine, Maligny, Chablis, Ligny-le-Châtel è stato davvero colpito”, continua il viticoltore di Chablis. A Chablis erano in funzione i dispositivi antigrandine, «ma quando hai una supercella che si forma all’ultimo momento, non funziona più».

“Guardiamo il tempo e voltiamo le spalle”

“È difficile al momento quantificare i danni, molti comuni sono colpiti, certo che saranno molto ingenti”, conferma Adrien Michaut, presidente della Federazione per la difesa della denominazione Chablis.

Già una decina di giorni fa le viti avevano sofferto un forte calo delle temperature, con due notti consecutive di gelate. “La grandine sarà peggiore del gelo, teme Louis Poitout. Non tutti i germogli sono spuntati del tutto, ma vedremo nei prossimi giorni cosa ne avrà risentito. Ci vorrà qualche giorno di bel tempo per iniziare nuove foglie, ma non è quello che ci si aspetta… Facciamo come tutti quando è così, guardiamo il tempo e voltiamo le spalle.”

Anche un viticoltore di Chicée è andato a visitare i suoi appezzamenti e quelli di famiglia, in particolare vicino a Fontenay. “È durato due minuti al massimo, ma ha fatto parecchi danni. Dovremo vedere tra una settimana per vedere l’entità. Si comporterà come il gelo, il bocciolo diventerà nero e cadrà. Potrebbe esserci la speranza di qualche contro-germoglio.”

Caroline Girard, Thomas Ribierre e Hugo Raymond


#French

-

PREV Morbihan. Il sindaco di Josselin minaccia di ineleggibilità
NEXT Staffetta della Fiamma Olimpica dell’Alta Garonna // Antoine Dupont accenderà il calderone della Fiamma Olimpica allo stadio Ernest-Wallon venerdì 17 maggio alle 19,30.