CARTA GEOGRAFICA. Manifestazioni del 1° maggio: Montpellier, Perpignan, Nîmes… dove si svolgeranno le manifestazioni nella regione?

CARTA GEOGRAFICA. Manifestazioni del 1° maggio: Montpellier, Perpignan, Nîmes… dove si svolgeranno le manifestazioni nella regione?
CARTA GEOGRAFICA. Manifestazioni del 1° maggio: Montpellier, Perpignan, Nîmes… dove si svolgeranno le manifestazioni nella regione?
-

Questo 1° maggio nella regione vengono organizzati numerosi eventi in occasione della Festa dei Lavoratori. Facciamo il punto sugli appuntamenti.

Questo 1° maggio decine di manifestazioni vengono organizzate in Occitania. Da Perpignan a Nîmes, passando per Narbonne, Agde o Montpellier, la CGT ha pubblicato il suo carta geografica raduni.

Decine di migliaia di manifestanti attesi in Francia

Fra 100.000 e 150.000 persone sono attesi nei cortei su entrambe le sponde della Francia, nota Informazioni sulla Francia. Nel 2023, 800.000 persone hanno marciato per le strade, in un contesto particolarmente teso per la riforma delle pensioni.

Tra le sue richieste quest’anno, la CGT chiede un aumento dei salari e dei minimi sociali ed esige “una pace giusta e duratura ovunque infuria la guerra”.

Perché stiamo manifestando?

In Francia il 1° maggio è un giorno festivo. Ma su scala più ampia, è la Giornata internazionale del lavoro e l’organizzazione differisce da un paese all’altro.

Originariamente il festival arriva a noi come tanti altri, dall’America, si badi Vita pubblica. Il 1° maggio 1886 i sindacati reclamarono la giornata lavorativa di 8 ore, in occasione del primo giorno dell’anno contabile aziendale: la “Giorno del trasloco”. A partire da questa data le manifestazioni si moltiplicarono ed alcune degenerarono. A Chicago, tre giorni dopo, un operaio perse la vita, alcuni agenti di polizia rimasero feriti e cinque persone furono condannate a morte.

Di queste tragedie si parlò durante il congresso dell’Internazionale socialista, organizzato a Parigi nel 1889. Le manifestazioni americane furono elevate al rango di simbolo della lotta sindacale.

Quando nel 1919 il Parlamento francese votò a favore della giornata lavorativa di otto ore, scelse di fare del 1° maggio la data “Giornata del Lavoro e della Concordia Sociale”.

#Maroc

-

PREV Parigi: in 45 minuti, questo “treno speciale” ti porta in un magnifico villaggio dalla Gare du Nord
NEXT Luogotenente governatore monolingue in NB: vittoria federale in appello