Booklink, questa app gratuita trova libri che potrebbero piacerti

Booklink, questa app gratuita trova libri che potrebbero piacerti
Booklink, questa app gratuita trova libri che potrebbero piacerti
-

Hai difficoltà a scegliere i tuoi libri? Booklink è per te. Ispirata al sito di incontri Tinder, questa applicazione gratuita di suggerimenti letterari è stata sviluppata da uno studente di 19 anni dell’Alvernia. L’obiettivo ? Consenti agli utenti di trovare libri adatti ai loro gusti. Questo nuovo strumento rivoluzionario verrà rilasciato su tutte le piattaforme lunedì 24 giugno 2024.

“Abbina” con i libri

La creazione di Booklink nasce da una domanda: “Ho pochissime persone intorno a me che leggono, ma perché? » Desideroso di ” rendere la letteratura più attraente »Angélique Carreno ha allora avuto l’idea di riprendere “il sistema interattivo e divertente di siti di incontri per aiutare i lettori a orientarsi. »

Il principio è simile. Dopo aver scaricato l’applicazione, gli internauti dovranno creare il proprio account e dettagliare le proprie preferenze: genere, numero di pagine, lingue, nazionalità dell’autore, ecc. Una volta selezionati questi filtri, basterà semplicemente “scorri”per leggere le informazioni specifiche di ogni opera – che sia un romanzo, un manga o un fumetto – quindi a “incontro” con coloro che corrispondono a loro.

Supporto alla scelta

“Potranno quindi accedere alle loro partite e alle aree di discussione”, continua questo studente di psicologia e medicina. Ma non è tutto: gli utenti avranno anche la possibilità di acquistare il libro dopo essere stati reindirizzati su Fnac e Amazon. “L’obiettivo a lungo termine sarebbe quello di identificare tutte le librerie in Francia per scoprire dove sono disponibili i libri nelle loro vicinanze”spiega Angélique Carreno.

Seguita da più di 16.000 persone sui social network, dove alcuni dei suoi video hanno già accumulato centinaia di migliaia di visualizzazioni, quest’ultima può vantarsi di aver ricevuto il sostegno degli autori Raphaëlle Giordano e CS Quill. “Ho ricevuto feedback anche da Amélie Nothomb e Michel Houellebecqlei dice. Ho parlato con loro al telefono e mi hanno detto che hanno trovato questo progetto molto rilevante. »

“Sta diventando concreto”

Per realizzarla, la giovane si è avvalsa del sostegno della rete nazionale di studenti imprenditori Pépite, come indicato dai nostri colleghi di parigino . Ospitata negli incubatori Le Damie e Busi di Clermont, Angélique Carreno è riuscita a raccogliere più di 18.000 euro grazie ad una campagna di crowdfunding e varie sovvenzioni.

Un lavoro pluriennale che verrà finalmente premiato lunedì 24 giugno. “Sta diventando concreto, avrò il mio nome sull’AppStore »esulta lo studente. “Orgoglioso” Da questo traguardo Angélique Carreno aspetta solo una cosa: avere un riscontro da parte degli utenti e, soprattutto, condividere la sua passione per la letteratura con quante più persone possibile.

-

NEXT Mercoledì andrà in gita per leggere a Bertranges