Appena uscito nelle sale, il film Furiosa non può competere con il film francese in onda da tre settimane: Mad Max finisce con la testa sotto la sabbia

Appena uscito nelle sale, il film Furiosa non può competere con il film francese in onda da tre settimane: Mad Max finisce con la testa sotto la sabbia
Appena uscito nelle sale, il film Furiosa non può competere con il film francese in onda da tre settimane: Mad Max finisce con la testa sotto la sabbia
-

Notizie sulla cultura Appena uscito nelle sale, il film Furiosa non può competere con il film francese in onda da tre settimane: Mad Max finisce con la testa sotto la sabbia

Pubblicato il 25/05/2024 alle 07:30

Suddividere :

Il successo inaspettato del film di Artus non ferma la sua fulminea ascesa: di fronte al kolossal di George Miller, non solo resiste: lo fa piegare.

La piccola cosa che oscura la grande cosa

Questo è Il parigino che riecheggia informazioni sorprendenti. Uscito il 1 maggio 2024, “Un p’tit truc en plus” continua la sua ascesa e continua a conquistare il pubblico con una facilità sconcertante. Nonostante abbia già attirato più di 3 milioni di spettatori, il lungometraggio di Artus ha collezionato settimane di successi al botteghino francese. Ancora più impressionante, la sua partecipazione aumenta solo di settimana in settimana. Distribuito inizialmente su 455 schermi, è attualmente trasmesso in più di 1.250 cinema.

Dopo aver battuto Il pianeta delle scimmie: Il Nuovo Regno, Something Extra affronta un altro colosso di Hollywood: Furiosa. Il film di George Miller, uscito mercoledì, non è riuscito a superare l’opera di Artus. Le cifre ci sono: Furiosa ha venduto 71.000 biglietti il ​​giorno della sua uscita, contro i 90.000 di Un p’tit truc en plus. Anche se Le Parisien sottolinea che il film francese dura solo 1h39 (contro le 2h28 di Furiosa) e che la produzione di George Miller è uscita in meno schermi (900 contro 1258), la performance è comunque impressionante.

Prendi una carta di abbonamento Netflix su Micromania


Risate e lacrime

Seguendo le avventure di un padre e di suo figlio che si uniscono ad un campo estivo per giovani adulti con disabilità, A Little Thing in Extra è la commedia del momento. Il film è valutato 3,1/5 dalla stampa e 4,1/5 dagli spettatori su Allociné. Per lei, “Artus riesce a far ridere e commuovere evitando i luoghi comuni, prendendo in giro le nostre stesse ambivalenze senza mai dare lezioni.”, mentre Le Figaro lo vede come un “rubrica estiva piuttosto divertente e calda”, “senza sentimentalismi”.

Resta ora da vedere fino a che punto arriverà il successo di Un p’tit choose en plus, dove i 6 milioni sembrano facilmente raggiungibili. Quanto all’idea di un seguito, il regista non sembra essere contrario: “Non è escluso, ma bisogna davvero trovare l’idea giusta“, ha dichiarato.”La cosa bella è che non dovrò preoccuparmi di finanziare il secondo e nemmeno il terzo film“poi rise.

Questa pagina contiene link di affiliazione ad alcuni prodotti che JV ha selezionato per te. Ogni acquisto che farai cliccando su uno di questi link non ti costerà di più, ma l’e-merchant ci pagherà una commissione. I prezzi indicati nell’articolo sono quelli offerti dai siti commerciali al momento della pubblicazione dell’articolo e tali prezzi potrebbero variare a sola discrezione del sito commerciale senza che JV ne venga informata.
Saperne di più.

-

PREV nuove immagini dal film rivelano le imprese di David Corenswet
NEXT Definito “la tata”, “una raccolta di cliché sconcertanti” e valutato 1.1, il nuovo film di Inès Reg viene distrutto da stampa e pubblico (ma è un successo)