Pochi lo sanno, ma un editorialista di Touche pas à mon poste usa un nome falso! Cyril Hanouna coinvolto nella storia…

Pochi lo sanno, ma un editorialista di Touche pas à mon poste usa un nome falso! Cyril Hanouna coinvolto nella storia…
Pochi lo sanno, ma un editorialista di Touche pas à mon poste usa un nome falso! Cyril Hanouna coinvolto nella storia…
-

Il resto dopo l’annuncio

Già quasi quindici anni fa Non toccare la mia TV è in onda – prima su France 4 prima di atterrare su D8 che è diventato C8. Nel corso degli anni, Cyril Hanouna si è circondato di un folto gruppo di editorialisti. Ognuno ha la propria personalità e tutti portano il proprio tocco allo spettacolo. Ma uno di loro non racconta tutta la storia. In effetti, tutti, telespettatori e colleghi registi, non lo sanno, ma lui usa un nome falso in onda.

È Raymond Aabou. Se oggi officia attorno alla tavola del TPMP, inizialmente, conosceva Cyril Hanouna altrove. Infatti, tra loro, tutto è iniziato alla radio. Tra il 2011 e il 2013, la conduttrice è stata alla guida del programma mattutino di Virgin Radio. E all’epoca Raymond Aabou era stato reclutato per realizzare sfide in strada. “Mi ha messo sotto processo per una settimana per mettermi alla prova e sono rimasto quasi tutta la stagione, tra settembre 2011 e aprile 2012.“, ha dichiarato TV Mag nel novembre 2022. Da allora, l’editorialista che ha tristemente annunciato la morte di suo padre ha fornito maggiori dettagli sulla sua assunzione. Molti hanno presentato domanda, ma è stato lui ad attirare l’attenzione di Cyril Hanouna! “Mi ha detto: ‘Adoro i capelli, adoro come sono fatti i tuoi capelli, sono belli, sei presa.’ Mi dico che non posso essere confusa con un’acconciatura“, dice Buzz TV Di TV Mag questo mese di giugno 2024.

Raymond Aabou ribattezzato da Cyril Hanouna per un motivo ben preciso

Era ufficiale, Raymond Aabou era stato preso. Ma i due uomini dovevano ancora sistemare un dettaglio. “Poi mi chiede come mi chiamo, rispondo Cyril. Mi ha detto: ‘Ah! D’altra parte, abbiamo un problema perché anche il mio nome è Cyril. E non possiamo mettere in onda due Cyril, confonderebbe la gente. Devi trovare un soprannome.” Gli ho detto: ‘Bene, cambia il tuo nome!’ Poi risponde: ‘Sono io che ti firmo l’assegno, quindi non cambierò il mio nome!“, dice poi Raymond Aabou, ridendo. Infine, l’ospite di punta del C8 gli chiede se ha un secondo nome. Affermativo: “Gli dico che è Raymond, il nome di battesimo di mio nonno.“A lui è piaciuto, all’editorialista molto meno…”Mi lascerò trasportare, non voglio!“, ricorda di aver pensato, lui che immaginava un soprannome più simile a Bryan, Steven, James o anche Patrick. Ma la decisione è stata presa. “Vado dal produttore che mi dice: ‘No no, amava Raymond. Il tuo nome sarà Raymond!».“, continua. Ed è così che Cyril Aabou è stato ribattezzato Raymond Aabou!

-

PREV ecco i posti da conoscere per vedere la serie
NEXT Anne-Élisabeth Lemoine sconvolta, la squadra C à vous rende omaggio a Mourad Tsimpou morto a 19 anni (VIDEO)