Diritti televisivi. Nessun passo avanti con beIN, Ligue 1 in difficoltà a trovare un’emittente…

Diritti televisivi. Nessun passo avanti con beIN, Ligue 1 in difficoltà a trovare un’emittente…
Diritti televisivi. Nessun passo avanti con beIN, Ligue 1 in difficoltà a trovare un’emittente…
-

La discussione sarà probabilmente elettrica, mercoledì 5 giugno, nel corso del prossimo consiglio di amministrazione della LFP, ancora un po’ più poco chiaro sui diritti televisivi della Ligue 1. Il campionato, che riprenderà a metà agosto, non ha ancora trovato un’ufficialità emittente televisiva per il periodo 2024-2029. Il parigino lo indica addirittura fare sportannunciato come il salvatore, recentemente ha fatto marcia indietro nei negoziati.

Il canale del Qatar non ha mai voluto acquisire il 100% dei diritti della Ligue 1 ma soprattutto ha voluto rinegoziare al rialzo il contratto di esclusiva con Canale +, situato a 250 milioni di euro minimo all’anno secondo il quotidiano. Un accordo rifiutato da Maxime Saada, capo del canale criptato, che ha quindi spinto fare sport ritirarsi dal dialogo con la Lega.

Un canale 100% Ligue 1 come piano di emergenza?

Per Vincent Labrune e la LFP la posizione adesso è molto scomoda. Nonostante tutto, esiste un piano B per trovare un compromesso: quello di un canale Ligue 1 al 100%, come rivela Il gruppo E Il parigino. Questa antenna sarebbe quindi a disposizione di tutti gli operatori (Bouygues, Orange, SFR, ecc.), ma sarebbe sicuramente meno redditizia per i club professionistici. Un canale allo studio, secondo l’ex presidente dell’OM intervistato da RMCChristophe Bouchet, per diversi mesi.

“Ma pone un problema. La Ligue 1 non ha più alcun valore. Puoi ancora creare il tuo canale, ma a chi lo vendi? Oggi il vero problema è quante persone in Francia si iscrivono a un canale della Ligue 1. Le cose sono cambiate. Il calcio non è più solo. Fino al 2015, il calcio era re. Oggi le famiglie hanno davanti a sé un ampio ventaglio di possibilità per divertirsi. Il calcio non è più solo. »

LEGGI ANCHE. Diritti TV della Ligue 1. La LFP firma un accordo con Infront per la commercializzazione all’estero

La Lega contava su un contratto da 700 milioni di euro nel caso in cui si raggiungesse un accordo fare sport. Il canale del Qatar non può da solo garantire questo impegno finanziario e Canale + essendo in una posizione di forza, la somma totale scenderà sotto la soglia dei 500 milioni di euro. Molto lontano dal miliardo di euro fissato la scorsa estate dal presidente della LFP.

-

NEXT Mask Singer 2024: chi si nasconde dietro il costume di Snowflake, nuovo investigatore? Le nostre previsioni