The Voice 2024: chi è Alphonse? 5 cose da sapere sul vincitore della finale, “sorpreso” dalla sua vittoria

The Voice 2024: chi è Alphonse? 5 cose da sapere sul vincitore della finale, “sorpreso” dalla sua vittoria
The Voice 2024: chi è Alphonse? 5 cose da sapere sul vincitore della finale, “sorpreso” dalla sua vittoria
-

l’essenziale
La finale di “The Voice” è stata vinta da Alphonse, il candidato della squadra di Zazie. Cinque giovani artisti hanno gareggiato per la finale.

Il suo nome si aggiunge alla lunga lista dei vincitori di “The Voice”. Dopo Kendji Girac, Slimane o Aurélien Vivos, Alphonse è stato scelto dal pubblico per vincere la finale dell’edizione 2024, sabato sera su TF1. Il candidato della squadra Zazie ha ottenuto il 53% dei voti contro il 47% di Baptiste, il candidato della squadra Vianney. I due giovanissimi erano stati scelti per la superfinale in serata tra i cinque finalisti della stagione: Gabriel, Iris e Shanys.

Chi è Alphonse, questo nuovo talento della canzone francese?

17 anni

Alphonse è stato il candidato più giovane tra i finalisti di “The Voice” di questa stagione. Ha appena 17 anni. La sua prima reazione all’annuncio della sua vittoria è stata quella di sentirsi “un po’ sorpreso”.

Originario di Digione

Alfonso è di Digione. Ha frequentato l’ultimo anno in un liceo privato, il Lycée Saint-Joseph-la-Salle. Prende lezioni in una scuola di canto. In realtà è stato il suo insegnante a iscriverlo alle audizioni alla cieca.

Adora la canzone lirica

“Quando ascolto Angèle, non mi fa né caldo né freddo”, assicura TV per il tempo libero. Lo stile musicale che piace ad Alphonse sono le “canzoni con testi francesi”. Recentemente ha confidato a France Bleu Bourgogne: “Parliamo spesso delle tre B – Brel, Barbara e Brassens – che adoro, ma metto un po’ sopra quelle che chiamerò le tre S – Sinatra, Sardou e Sanson – che sono degli idoli per me.” Gli piace ascoltare stili diversi: jazz, rock degli anni ’50 e ’60, rap con Notorious Big, Snoop Dog e MC Solaar o musica classica, Bach, Beethoven e Rachmaninov.

Il suo punto forte: l’interpretazione

Gli spettatori hanno potuto constatarlo settimana dopo settimana: il punto forte di Alphonse è l’interpretazione dei testi che canta. Sa mettere in risalto i testi di brani, a volte un po’ dimenticati nel repertorio francese. Aveva cantato Jacques Brel nelle audizioni alla cieca, ha cantato Boris Vian per la finale. Gusti che deve ai suoi due nonni che gli hanno trasmesso il gusto per la musica, il cinema e la letteratura. “Hanno plasmato il mio carattere e la mia personalità”, afferma.

“À tous les coups” è il suo primo singolo

Alphonse e Baptiste hanno avuto l’opportunità di cantare il loro primo singolo durante la finale. Il primo, allegro pezzo di Alphonse, da lui composto, si intitola “À tous les coups”. Una scelta che non è stata quella del suo allenatore Zazie. Il brano è disponibile da mezzanotte su tutte le piattaforme di streaming.

“Guarisci, amico”: il messaggio di Nikos Aliagas a Kendji Girac

Kendji Girac sarebbe stato senza dubbio ospite della finale di “The Voice” per celebrare il 10° anniversario della sua vittoria. Da allora, il cantante si è avvicinato al mare sparandosi con una pistola nella sua roulotte nelle Landes. Durante lo spettacolo, Nikos Aliagas gli ha inviato un messaggio: “Abbiamo anche un pensiero per Kendji Girac! Guarisci amico, ci manchi e speriamo di rivederti a casa molto presto”. Puro caso o goffaggine, la canzone che seguì sul set fu “Les yeux revolver” di Marc Lavoine…

I principali artisti di “The Voice” saranno in tournée per una parte dell’estate e viaggeranno soprattutto nel Sud: Béziers il 17 luglio con 2000 cantanti, Géménos il 21 luglio, Cap d’Agde il 2 agosto, Grau-du -Re il 3 agosto, Saint-Raphaël il 6 agosto, Palavas-les-Flots l’11 agosto

-

NEXT Mask Singer 2024: chi si nasconde dietro il costume di Snowflake, nuovo investigatore? Le nostre previsioni