“La mia piccola renna”, alle prese con l’influenza psicologica – Libération

“La mia piccola renna”, alle prese con l’influenza psicologica – Libération
“La mia piccola renna”, alle prese con l’influenza psicologica – Libération
-

Su Netflix

Articolo riservato agli abbonati

Ispirata alla vita del suo creatore e interprete, Richard Gadd, la serie su un comico e la donna che lo molesta porta lo spettatore in un’agitazione di ricordi repressi che prende in prestito dal thriller paranoico.

Con un balzo del 64% nella seconda settimana seguito da un mantenimento prolungato sul podio dei programmi più visti su Netflix nel mese di aprile, senza una stella e nonostante un titolo piuttosto sconcertante (no, non siete nella scheda giovani) , ecco l’ultimo detentore del ruolo ormai routinario della piccola pepita nazionale inaspettatamente affermatasi come piattaforma egemonica sensazionale. Scritto, diretto e interpretato dal comico scozzese Richard Gadd basato sul suo omonimo spettacolo personale, La mia piccola renna è una storia di ispirazione autobiografica incentrata sulla relazione tra il famoso sosia immaginario di Donny e una strana anima perduta, uno stalker di capitale che ha messo gli occhi su di lui nel 2015 e gli ha reso la vita un inferno per due anni.

Posizione dei complici

Gadd ha cambiato i nomi, i fatti, i luoghi, offuscando le strade che spettatori maligni avrebbero potuto tentare di imboccare per molestare a loro volta le persone da cui trae ispirazione (Martha la molestatrice, Darrien il produttore tossicodipendente e stupratore). È comunque l’unico maestro a bordo, narratore-dittatore di un resoconto romanzato senza altro punto di vista che il suo, anche se per fortuna si preoccupa di controbilanciare la sua onnipotenza con un’antologia di confessioni vergognose e altre colpevoli preferenze masturbatorie.

Il ribollire narcisistico dei ricordi rimossi prende a prestito dal thriller paranoico, dallo stand-up ovviamente, anche dal film sul cervello alla Charlie Kaufman: una presentazione il cui ordine impeccabile

-

PREV Dovremmo guardare il thriller con Clotilde Hesme e Jérémie Rénier trasmesso questo giovedì 30 maggio? La nostra opinione
NEXT “Mi tradiscono mentre sono incinta”: Kelly (Temptation Island) parla della rottura con Enzo