Cyril Hanouna critica aspramente l’intervista di Inès Reg su “Quotidien”

Cyril Hanouna critica aspramente l’intervista di Inès Reg su “Quotidien”
Cyril Hanouna critica aspramente l’intervista di Inès Reg su “Quotidien”
-

VIDEO – Il conduttore di “Touche pas à mon poste” ha rinnovato il suo sostegno a Natasha St-Pier dopo la vittoria della cantante a “Ballando con le stelle”.

I talk show hanno scelto da che parte stare. “Quotidien” ha invitato Inès Reg, che è arrivata sul terzo gradino del podio nel concorso “Ballando con le Stelle”. “Non toccare il mio post”, ha detto la vincitrice, Natasha St-Pier. Oltre alla loro coreografia sul pavimento, è un confronto dietro le quinte che mette i due artisti l’uno contro l’altro agli occhi degli spettatori. Insulti, contestazione di corrimano, accusa di frode alla produzione.

Lunedì scorso, Inès Reg ha commentato la vittoria della sua rivale contro Yann Barthès. “Penso che Natasha fosse molto intelligente, voleva vincere e si disse che avrebbe funzionato così, che avrebbe fatto rumore. Mi sento come se fossi un po’ un produttore.”ha dichiarato prima di accusare direttamente Natasha St-Pier di aver voluto volontariamente “creare scalpore”.

Leggi anche“Ballando con le stelle”: per capire tutto del conflitto tra Natasha St-Pier e Inès Reg

Pochi minuti dopo Natasha St-Pier, informata in diretta dal piantagrane del C8, ha reagito in “TPMP”: “È immagino che io possa immaginare le sue reazioni. Per me le cose non potrebbero mai andare oltre. Penso che tutti abbiano il libero arbitrio, […] Non posso influenzare te o le persone a casa. Sono chi sono”.

Squadra Natasha St-Pier

Questo martedì, 30 aprile, Cyril Hanouna è tornato su questo conflitto attraverso delle trasmissioni. “È insopportabile! Questa sequenza è insopportabile…” crede il conduttore di “Touche pas à mon poste”. “Sai, prima parlavamo di ricchezza, che per me puoi essere il più ricco del mondo, dire cose stupide del genere, è insopportabile. La ricchezza più grande è il cuore. Natasha St-Pier, ha cuore. Ce lo ha mostrato ieri, è il cuore, è altruismo. Mentre dall’altra parte sono solo accuse, è insopportabile”Aggiunge.

Un verdetto sostenuto da Gilles Verdez: “Sono totalmente in squadra con Natasha St-Pier e non mi piace Inès Reg che torna con un lato un po’ arrabbiato. Inès Reg, è iperprotetta durante tutto lo spettacolo. Girerà una serie per TF1, farà “Mask Singer”, è un prodotto TF1. E questo non è un problema! Ma lasciamolo presumere. “Ma ho l’impressione che voglia riconquistare la verginità a discapito di tutti.”

57% dei voti del pubblico

A inizio aprile il team del “TPMP” aveva già avanzato l’ipotesi di favoritismo da parte della produzione per Inès Reg. Il comico era sfuggito al faccia a faccia in seguito a un malore. Avrebbe dovuto affrontare Natasha St-Pier, Keiona e Adeline Toniutti durante il round eliminatorio. Poiché il regolamento lo consente, autorizza ogni candidato ad un solo ritiro per motivi medici durante la stagione, Inès Reg si è qualificata direttamente per la settimana successiva.

“Hanno esagerato il disagio. Vogliono a tutti i costi evitare lo scontro tra Inès Reg e Natasha St-Pier, risolto dal pubblico. aveva analizzato Guillaume Genton. Venerdì scorso è finalmente arrivata la sentenza. Natasha St-Pier ha vinto questa stagione 13 di “Ballando con le Stelle” con il 57% dei voti del pubblico, contro l’altro finalista, Nico Capone.

GUARDA ANCHE – “Non sappiamo chi sia il buono e chi il cattivo”: Philippe Chéreau e Christophe Agius paragonano “DALS” al wrestling

” data-script=”https://static.lefigaro.fr/widget-video/short-ttl/video/index.js” >

-

PREV “Sei tu quello che indossa le mutandine?”, Jean-Nicolas (Sposato a prima vista) si difende dal carattere autoritario di Laurie (spoiler)
NEXT La riforma della radiodiffusione pubblica “attirerà i giovani”, secondo Rachida Dati