Si confermano buone notizie sul fronte dell’inflazione negli Stati Uniti, la Borsa di Parigi si apprezza

Si confermano buone notizie sul fronte dell’inflazione negli Stati Uniti, la Borsa di Parigi si apprezza
Si confermano buone notizie sul fronte dell’inflazione negli Stati Uniti, la Borsa di Parigi si apprezza
-

Evento principale della giornata, l’inflazione è riuscita a soddisfare le aspettative negli Stati Uniti con cifre inferiori alle previsioni del mercato. A giugno l’indice dei prezzi al consumo si è addirittura contratto dello 0,1%, mentre il consenso di Bloomberg prevedeva un aumento dello 0,1%. Su base annua è aumentato del 3%, un decimo in meno del previsto. Escludendo alimentari ed energia, anche l’inflazione è inferiore alle aspettative di un decimo, allo 0,1% su un mese e al 3,3% su un mese.

Questi dati confermano la traiettoria disinflazionistica dopo l’impennata dei prezzi all’inizio dell’anno, mentre l’attività economica generale sembra rallentare. Un taglio dei tassi da parte della Federal Reserve a settembre sembra più fattibile che mai.

Intorno alle 14:45, il Cac 40 ha guadagnato lo 0,75% a 7.628,3 punti, su un volume d’affari di 780 milioni di euro.

IA da record

Wall Street dovrebbe aprire in rialzo, il che darebbe all’indice S&P 500 il 38esimo record dall’inizio dell’anno. L’indice di riferimento, e il Nasdaq Composite, hanno toccato un nuovo massimo in chiusura mercoledì sera, a oltre 5.600 punti, con la progressione dei titoli tecnologici. Oltre alla fiducia del mercato nei confronti dei tassi d’interesse statunitensi, il settore ha beneficiato della pubblicazione delle vendite trimestrali della Taiwan Semiconductor Manufacturing Co. Grazie all’intelligenza artificiale, queste sono aumentate del 40% su base annua, raggiungendo i 6,4 miliardi di dollari, il loro record più rapido ritmo di crescita dal 2022. Così, Nvidia, che si rifornisce esclusivamente da TSMC per i suoi chip più avanzati, ha guadagnato ieri il 2,7%, nella speranza degli investitori che la performance del colosso taiwanese porti risultati migliori del previsto per il gruppo californiano. Apple intende inoltre sfruttare l’ondata di intelligenza artificiale, che le è mancata negli ultimi due anni, e prevede di consegnare quest’anno almeno 90 milioni di iPhone 16 (dopati con intelligenza artificiale generativa e potenzialmente commercializzati a settembre), vale a dire un aumento di Il 10% rispetto a quanto fatto dal suo predecessore nella seconda metà del 2023. L’azienda ha raggiunto un picco storico alla fine della sessione, per il settimo giorno consecutivo.

Nelle contrattazioni pre-mercato, la compagnia aerea Delta Air Lines è scesa del 9% dopo aver pubblicato una stima degli utili inferiore alle attese per il trimestre in corso.

Per quanto riguarda le società quotate a Parigi, gli analisti di JPMorgan hanno ripreso a monitorare Alstom con la raccomandazione di “outperform” ma declassando Publicis a “neutral” da “outperform” in precedenza. Quest’ultimo è sceso dell’1%, mentre il produttore di attrezzature ferroviarie ha guadagnato il 3,4%.

Lanterna rossa dell’indice europeo Stoxx 600, lo svizzero Barry Callebaut ha perso oltre il 10%, conseguenza dei volumi di vendita su nove mesi influenzati dai prezzi elevati delle fave di cacao.

-

PREV Incendio alla guglia della cattedrale di Rouen: l’incendio è “sotto controllo”, secondo i vigili del fuoco
NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole