Legislativo: François Ruffin rieletto nella Somme con oltre il 52% dei voti

Legislativo: François Ruffin rieletto nella Somme con oltre il 52% dei voti
Legislativo: François Ruffin rieletto nella Somme con oltre il 52% dei voti
-

“Non c’è inevitabilità, abbiamo vinto”, ha esultato. Con il 52,96% dei voti questa domenica sera, François Ruffin è stato rieletto deputato sotto la bandiera del Nuovo Fronte Popolare (NFP), precedendo il Raduno Nazionale nella prima circoscrizione elettorale della Somme il prossimo 7 luglio. La candidata della RN, Nathalie Ribeiro, ha ottenuto al secondo turno il 47,05% dei voti.

Una settimana fa, François Ruffin aveva ottenuto il 33,92% contro Nathalie Ribeiro, che aveva ottenuto il 40,69% dei voti. Il leader del micropartito Picardie Debout, investito da La France insoumise nonostante il suo allontanamento da Jean-Luc Mélenchon, aveva ricevuto il sostegno molto chiaro di Albane Branlant, il candidato macronista, che si è ritirato a suo favore subito dopo il primo turno.

Un ritiro che probabilmente ha permesso a François Ruffin di invertire la tendenza, con 27.108 voti contro i 24.083 della RN. In questa circoscrizione il tasso di partecipazione al secondo turno è stato del 65,78%.

“Un’ultima possibilità per la Francia”

“Ce l’abbiamo fatta, abbiamo vinto”, ha detto il deputato rieletto durante un discorso domenica sera. “Un mese fa qui l’estrema destra era vicina alla maggioranza, la sinistra era molto indietro, e in quattro settimane abbiamo risalito la china che era ripida”, ha salutato François Ruffin.

“Questa è la terza volta che sfidiamo le statistiche, che contraddiciamo la logica”, ha aggiunto il deputato, rallegrandosi anche per la vittoria del Nuovo Fronte Popolare “nel paese”.

“Stasera rinasce la speranza”, ha continuato l’eletto, che ha insistito nel dire “attenzione”. “Attenzione alle illusioni. (…) La realtà è che l’estrema destra si sta insediando in terre popolari, in terre operaie”, ha avvertito l’eletto di sinistra.

L’uomo, che in precedenza si era detto “pronto” a diventare Primo Ministro se l’incarico gli fosse stato assegnato, credeva che l’unione della sinistra al potere dovesse “placare e non brutalizzare”. “La mia sensazione è che gli elettori ci stiano dando un’ultima possibilità per la Francia. (…) Sta a noi riunire la Francia delle città e la Francia delle torri. (…) Se governiamo, dobbiamo farlo con la consapevolezza che nell’emiciclo avremo una maggioranza molto relativa”, ha avvertito François Ruffin.

-

PREV Un ciclista di 69 anni muore dopo essersi sentito male nel Morbihan
NEXT Un incidente mortale su un minibus di ritorno da un torneo di calcio