COT’Hebdo Semi oleosi e coprodotti | Il prezzo della colza supera i 500 €/t su Euronext

COT’Hebdo Semi oleosi e coprodotti | Il prezzo della colza supera i 500 €/t su Euronext
COT’Hebdo Semi oleosi e coprodotti | Il prezzo della colza supera i 500 €/t su Euronext
-

IL prezzo Di colza hanno superato la soglia dei 500 €/t Euronext il 3 luglio, chiudendo in rialzo di 31 €/t nel breve termine nel periodo dal 26 giugno al 3 luglio. I primi echi del raccolto Gli europei sono deludenti e anche Stratégie Grains ha rivisto al ribasso le sue previsioni sulla produzione di colza nelUnione Europea. Il contesto rialzista per semi oleosi anche i mercati globali hanno influito sui prezzi. Sul mercato fisico Francese, il mercato è molto ristagnante nel settore della colza e girasole. I premi sono cambiati poco per la colza. Per i girasoli, i prezzi sono stabili nel breve termine e in leggero aumento nel periodo ottobre-dicembre.

Per scoprire tutto sulle novità del mercato agricolo clicca qui

Anch’io Canadale condizioni di crescita di colza sono un po’ umide nelle praterie, il che potrebbe penalizzare lo sviluppo delle piante. I prezzi sono aumentati significativamente anche a Winnipeg, superando i 600 CAD/t questa settimana. Secondo quanto riferito, gli acquisti di colza canadese sono stati effettuati dall’Unione Europea, che ha sostenuto i prezzi.

Il complesso militare L’americano non è da meno e chiude anche la settimana in rialzo. Gli importatori cinesi sono preoccupati per la possibile elezione di Donald Trump alla Casa Bianca a novembre e per le possibili conseguenze sugli scambi commerciali tra i due paesi Cina e il STATI UNITI. La Cina acquista quindi soia statunitense. Questo vale anche per la soia brasiliana. Il Regno di Mezzo ne ha già acquistati dai 20 ai 30 spese di soia nel periodo agosto/settembre.

L’ascesa diolio di palmail cui prezzo a Kuala Lumpur superava i 4.000 ringgit la tonnellata, si è esteso anche ad altri oli vegetali. La guerra commerciale in corso traIndonesia e la Cina sta spingendo al rialzo il prezzo del petrolio malese, anche se la produzione nel paese sarà inferiore alle aspettative nei prossimi mesi. Anche la buona domanda indiana di olio di palma sta determinando l’aumento dei prezzi a livello globale.

Per scoprire tutto sulle ultime novità dai professionisti del settore cerealicolo, clicca qui

L’aumento dei prezzi di olio ha influito anche sui prezzi degli oli vegetali. I recenti attacchi israeliani a Gaza e le tensioni tra Israele e Libano stanno facendo salire i prezzi dell’oro nero.

Da segnalare l’entrata in vigore del regolamento europeo sulla tassazione proibitiva dei semi oleosi e prodotti di semi oleosi russi e bielorussi dal 1 luglio.

Adèle d’Humières

Colture proteiche

Citazioni rare

Le citazioni di Poi e di febbrili sono sempre molto rari nel nuovo raccolto, a causa della mancanza di liquidità. Stiamo assistendo ad un aumento dei prezzi dei piselli, date le preoccupazioni per il raccolto francese. Non ci sono più offerte disponibili per la vecchia vendemmia.

Torte

Andamento dei prezzi contrastato

I prezzi di torte i prezzi della soia hanno continuato a diminuire tra il 26 giugno e il 3 luglio. Questa settimana il premio per le farine non OGM è rimasto invariato, attestandosi a 165 €/t per le farine a corto raggio e a 170 €/t per quelle distanti. L’attività si concentra sulla farina di soia. Il mercato non ha visibilità sull’attuazione del regolamento UE sulla soia che non prevede la deforestazione. Sul tema dovrebbero svolgersi incontri di lavoro o alla SNIA o alla Commissione Europea, nella speranza di posticipare l’implementazione al 2026. Per il momento i venditori non prendono posizione. Per la farina di colza i prezzi aumentano tra 4 e 8 euro/t. I prezzi della farina di girasole sono da stabili a ribassisti. Vengono elaborati alcuni volumi.

Altri coprodotti

Prezzi sani in calo

I prezzi di dalla fresatura nella regione dell’Île-de-France è diminuito tra il 25 giugno e il 2 luglio, perdendo 5 €/t nella farina fine, 10 €/t nel pellet fine, 25 €/t nel semirimodellato bianco e 15 €/t nella farina bassa . Da un lato osserviamo un’accelerazione dell’attività molitoria, che si traduce in un’offerta abbondante, considerando tutti i prodotti. D’altro canto, la domanda dei produttori di mangimi è in calo, in Francia come nei paesi settentrionali della Comunità. Il mercato sta chiaramente vendendo.

I prezzi della farina di crusca in Bretagna hanno continuato a diminuire (-5 €/t) tra il 26 giugno e il 3 luglio, nella stessa proporzione del mercato dell’Ile-de-France. L’offerta è così abbondante rispetto alla scarsa domanda dei produttori di mangimi che parte della merce viene svenduta per la metanizzazione, altrimenti gli stabilimenti non potrebbero più funzionare normalmente per mancanza di capacità di stoccaggio sufficiente. Partendo dall’Isère, il prezzo del grano tenero fine è nominalmente di 125 €/t spot, a causa della mancanza di nuovi affari da gestire.

Coprodotti dell’amido

Calo delle quotazioni del grano esaurito

I prezzi del distillatori di mais dalla Bretagna, tra il 26 giugno e il 3 luglio, sono diminuite da 5 a 7 €/t. Rimangono stabili a Gand. In chicchi di grano partenza da Lestrem, i prezzi aumentano di 3 €/t. L’attività è calma nel grano esaurito.

Tra il 26 giugno e il 3 luglio, prezzi per mangime al glutine di mais ha guadagnato 4 €/t da Lestrem.

Latticini

Stabilità delle quotazioni

Sul mercato fisico francese, un’impresa in latte in polvere destinato all’alimentazione animale è stato lavorato a 2.410 €/t secondo disponibilità (quotazione invariata), tra il 27 giugno e il 4 luglio. Il prezzo del siero di latte in polvere viene rinnovato nominalmente a 645 €/t, in assenza di un nuovo contratto firmato durante la settimana.

Il mercato fisico francese è piuttosto calmo. Nei paesi settentrionali dell’UE si segnala un piccolo volume di attività inter-trading.

Pasto a base di pesce

Andamento contrastante dei prezzi

In Pasto a base di pescela tendenza dei prezzi è al ribasso in Sud America ma stabile in Europa.

Prodotti disidratati

Prezzo netto di ritiro della polpa di barbabietola

Il prezzo del erba medica disidratata alla partenza la Marna non è cambiata tra il 26 giugno e il 3 luglio. I secondi tagli avanzano lentamente tra due docce, il che non rassicura gli operatori sulla qualità del prodotto disidratato. L’attività è stabile, secondo uno specialista di questo mercato.

In polpa di barbabietola disidratata, il prezzo ha continuato a scendere sotto la pressione del grano tra il 26 giugno e il 3 luglio e ha perso 5 €/t nel nuovo raccolto. Volumi significativi di polpa di barbabietola russa sono stati importati prima dell’entrata in vigore della tassa sulle importazioni russe dal 1° luglio, mettendo sotto pressione il mercato francese.

Paglia e foraggio

Preoccupazioni per la qualità

I prezzi del paglia sul mercato fisico francese non è cambiata nel raccolto 2023 come nel raccolto 2024, tra il 26 giugno e il 3 luglio. Le fasce di prezzo della paglia possono essere spiegate con differenze geografiche e qualitative. Nel bacino del Centro/Parigi, la raccolta invernale dell’orzo inizia con difficoltà a causa di piogge intermittenti, che non fanno ben sperare sulla qualità della paglia che verrà raccolta. Notiamo problemi di alloggio su alcuni appezzamenti di grano del Loiret, sapendo che l’Yonne è più colpito a causa dei recenti temporali. Nel Nord-Est, il cambiamento climatico impedisce il vero avvio della nuova campagna commerciale, con gli operatori che attendono e vedono sulla qualità della paglia che verrà raccolta.

Riguardo Crau fienoè in corso la raccolta relativa al secondo taglio

Verdure secche

Mercato più attivo

Le condizioni climatiche sono buone in Canada, ma incerte in Medio Oriente, Vicino Oriente e Russia. Il mercato per verdure secche è un po’ più attivo, basato su prezzi che non cambiano da una settimana all’altra.

Karine Floquet e Adèle d’Humières

-

PREV 6 accessori estivi che le ragazze cool vanno a ruba
NEXT Ordine relativo all’informazione dei consumatori sul prezzo dei prodotti la cui quantità è diminuita LégiFiscal