Il premio Per un Quebec senza razzismo 2024 assegnato al giovane haitiano Johnley Pierre

Il premio Per un Quebec senza razzismo 2024 assegnato al giovane haitiano Johnley Pierre
Il premio Per un Quebec senza razzismo 2024 assegnato al giovane haitiano Johnley Pierre
-

Johnley Pierre riceve il premio per un Quebec senza razzismo

Il Ministro responsabile della lotta contro il razzismo, Christopher Skeete, e il Ministro responsabile delle Relazioni con le Prime Nazioni e gli Inuit, Ian Lafrenière, hanno consegnato il premio Pour un Québec sans racism nel corso di una cerimonia tenutasi nel Palazzo del Parlamento del Quebec. Tra i vincitori di quest’anno c’è, nella categoria Persona, il giovane haitiano Johnley Pierre. Questa distinzione onoraria evidenzia il suo contributo esemplare alla lotta contro il razzismo in Quebec.

Johnley Pierre è stato premiato per i suoi numerosi impegni comunitari a favore dei giovani. Dall’età di 14 anni è coinvolto in progetti volti a promuovere la partecipazione attiva dei giovani nella società del Quebec. In qualità di presidente e fondatore dell’organizzazione NSK, sostiene le persone in situazioni vulnerabili, in particolare i giovani in situazioni di delinquenza. Attraverso le sue azioni, lavora per creare ponti tra istituzioni e comunità, contribuendo così a costruire una società del Quebec più giusta ed equa.

“Nel 2022 abbiamo voluto creare un’occasione per mettere in luce i successi e l’impegno di chi agisce contro l’intolleranza, la discriminazione e il pregiudizio razziale. I premi Per un Quebec senza razzismo mettono in risalto il loro lavoro esemplare e li rendono modelli per tutti. Un grande ringraziamento ai nostri vincitori che stanno costruendo insieme a noi un Quebec più inclusivo”, ha dichiarato Christopher Skeete, Ministro responsabile della lotta contro il razzismo.

“Ho avuto il privilegio di essere membro del Gruppo d’azione antirazzista, che mirava a intraprendere azioni concrete. I premi Per un Quebec senza razzismo dimostrano il nostro impegno per un pari rispetto per tutti i cittadini. Spero che, collettivamente, impareremo gli uni dagli altri per comprendere meglio le nostre rispettive culture e tradizioni”, ha affermato Ian Lafrenière, ministro responsabile delle relazioni con le Prime Nazioni e gli Inuit.

Johnley Pierre incarna la speranza e il cambiamento attraverso la sua dedizione alla comunità e il suo impegno nella promozione di una società inclusiva. Il suo lavoro con NSK non solo ha aiutato i giovani in difficoltà a trovare un percorso positivo, ma ha anche rafforzato i legami con la comunità e ispirato altri a seguire le sue orme. Il suo premio è una testimonianza della differenza che può fare un individuo dedito alla causa dell’uguaglianza e dell’inclusione.

Mi piace questa :

amo caricamento…

-

PREV CH: Premio di consolazione di Alexander Zetterberg
NEXT È richiesto l’ergastolo contro Jérôme Tonneau