Apple aumenta il prezzo di tutti i suoi iPhone venduti in Francia

Apple aumenta il prezzo di tutti i suoi iPhone venduti in Francia
Apple aumenta il prezzo di tutti i suoi iPhone venduti in Francia
-

Il governo francese impone una nuova tassa ad Apple? Il produttore risponde aumentando il prezzo di tutti i suoi iPhone ancora in catalogo, facendolo pagare così ai suoi clienti.

Crediti: Phonandroid

Apple ha deciso di aumentare il prezzo di tutti i modelli di iPhone venduti nel suo store in Francia. L’azienda americana trasferisce ai consumatori l’eco-contributo che Apple deve versare nell’ambito della legge anti-spreco (AGEC: Anti-spreco per un’economia circolare).

I produttori di smartphone devono contribuire ad un fondo per le riparazioni, che riguardano in particolare lo schermo del cellulare, ma anche la batteria, il microfono, l’altoparlante e l’obiettivo fotografico. Ricordiamo che il governo ha istituito un bonus di riparazione pari a 25 euro per incoraggiare gli utenti a far riparare il proprio dispositivo anziché acquistarne uno nuovo. Un modo per risparmiare, ma anche per ridurre l’impatto ambientale dei prodotti elettronici.

Una tassa per Apple, pagata dai suoi clienti

Come notato da Ancora, l’iPhone 15 costa ora 970,95 euro per la configurazione meno generosa, rispetto ai 969 euro di prima. L’iPhone 15 Pro vede il suo prezzo aumentare da 1.229 a 1.230,95 euro. Per ogni smartphone venduto, Apple deve pagare allo Stato 1,67 euro tasse escluse per finanziare questo programma di riparazione. Apple ha quindi aggiunto 1,95 euro tasse incluse ai prezzi dei suoi iPhone per assorbire l’imposta. Sui modelli più vecchi l’aumento è ancora maggiore. Vediamo ad esempio un aumento di 3,95 euro per iPhone 14 e iPhone SE. Secondo i nostri risultati, i rivenditori di terze parti non hanno modificato i loro prezzi.

Non ci sono risparmi da poco per Apple. Può sembrare particolarmente avaro applicare un simile aumento a prodotti così costosi, soprattutto con i margini realizzati dal marchio Apple. Su un iPhone 15 Pro Max da 1 TB venduto a quasi 2.000 euro possiamo dire che Apple avrebbe potuto fare una mossa. Il produttore, che senza dubbio non ha apprezzato questa nuova tassa, forse ha voluto anche mandare un messaggio al governo francese. Aumentando il prezzo dei suoi prodotti dell’importo esatto dell’imposta, Apple fa sì che i suoi clienti la paghino direttamente. Resta da vedere se daranno la colpa ad Apple o allo Stato.

Fonte: iGen

-

PREV Il movimento del rendimento delle balene innesca la speculazione sui prezzi: sono probabili guadagni
NEXT Dopo lo scioglimento e le elezioni, cosa farà adesso Emmanuel Macron?