Top 14 – I residenti di Tolosa sono davvero più fighi dei residenti di Bordeaux?

Top 14 – I residenti di Tolosa sono davvero più fighi dei residenti di Bordeaux?
Top 14 – I residenti di Tolosa sono davvero più fighi dei residenti di Bordeaux?
-

Nelle ultime settimane, il Tolosa ha potuto far respirare alcuni di questi dirigenti fino alle giornate finali della Top 14. Saranno più freschi della squadra del Bordeaux? Questo non è così sicuro…

“Mi sento più fresco fisicamente e mentalmente rispetto alle altre stagioni. Ho giocato un po’ meno e, senza esagerare, spero di stare meglio domani rispetto agli altri fine stagione. Mi sento meno rosso. ” Prima la semifinale tra Stade Toulouse e Stade RochelaisAntoine Dupont ha espresso la sua soddisfazione per essere entrato in grande forma in questa fase finale.

Ma è così per tutti i suoi compagni? Nell’immaginario collettivo Ugo Mola ha saputo tenere duro in queste settimane con un posto in semifinale conquistato da tempo, quindi il suo gregge ha più freschezza. Quindi, al contrario, alla gente di Bordeaux piace la fine della partita contro lo Stade françaispuò apparire fisicamente esaurito dopo aver dovuto affrontare uno spareggio contro il Racing 92.

Per verificare se queste ipotesi sono vere, controlliamo il tempo di gioco della stagione fino ad oggi della spina dorsale 2-8-9-10-15 di entrambe le squadre. Ma anche negli ultimi due mesi per vedere se il primo posto del club nei 22 Brennus gli ha permesso di ruotare per preservare i suoi dirigenti.

Ovviamente dipende anche dagli infortuni e dalle selezioni, o meno, dei giocatori interessati. Da notare che il Tolosa ha giocato cento minuti in più rispetto al Bordeaux in questa stagione. Se i Girondini hanno giocato uno spareggio Top 14, i Rouge et Noir hanno giocato una semifinale di Coppa dei Campioni e una finale con venti minuti di supplementari. D’altra parte, il Tolosa ha avuto una settimana di riposo di recente mentre il Bordeaux giocava gli spareggi contro il Racing.

Antoine Dupont e Maxime Lucu si affronteranno nella finale dei Top 14.
Icona Sport – Anthony Dibon

Quasi legato davanti

Dal lato delle prostitute, i tempi di gioco sono quasi simili. Peato Mauvaka ha giocato la Coppa del Mondo da titolare. Ma Maxime Lamothe, grazie al suo status indiscutibile all’UBB, è riuscito a recuperare il ritardo, quando il giocatore di Tolosa a volte ha dovuto lasciare il suo numero due a Julien Marchand.

Mauvaka di torba : 1.459 minuti (in questa stagione) / 200 minuti (per due mesi)

Maxime Lamothe – 1505 minuti (in questa stagione) / 288 minuti (per due mesi)

Le due terze linee sono due titolari dei quindici titolari. Inoltre, in questo periodo di partite difficili, hanno un tempo di gioco quasi identico. Ma Alexandre Roumat ha giocato altri 232 minuti. Con il suo club ha giocato le prime tre partite della Top 14, mentre i giapponesi non erano ancora arrivati ​​in Francia. L’ex BO ha giocato anche quattro partite con il XV francese durante il Torneo 6 Nazioni. La differenza tra i due uomini si basa in gran parte su questi due punti.

Roumat – 1837 minuti (in questa stagione) / 354 minuti (per due mesi)

Tatafu – 1605 minuti (in questa stagione) / 330 minuti (per due mesi)

Dupont e Ntamack un caso separato

Il confronto tra i due numeri nove è il più particolare. Perché Antoine Dupont ha trascorso diverse settimane con la squadra francese di rugby a sette. Ha quindi un costo di 136 minuti. L’ex giocatore del Castres era allenato dallo staff del Tolosa: queste ultime tre partite sono la semifinale di Coppa dei Campioni, la finale della stessa competizione e la metà della Top 14. Lui, ad esempio, non usciva dal panchina durante la vittoria contro lo Stade français. E un Dupont fresco è un Dupont pericolosocome i suoi tre assist contro La Rochelle.

Maxime Lucu, invece, partecipa a tutte le crociate, sia con la squadra francese che con il suo club, l’Union Bordeaux-Bègles. Salvo imprevisti dell’ultimo minuto, giocherà la finale in mischia e forse entrerà in apertura per sostituire Matéo Garcia, come nel primo tempo. L’ex BO dovrà probabilmente girare altri 80 minuti.

Du Pont – 1.671 minuti (in questa stagione) / 259 minuti (per due mesi) tranne il rugby a 7

Lucu – 1.879 minuti (in questa stagione) / 395 minuti (per due mesi)

In apertura, due profili diversi ma due situazioni particolari. Romain Ntamack è tornato dall’infortunio il 30 marzo, contro il Pau. Fu richiestissimo nelle partite importanti: 69 minuti negli ottavi e nei quarti di Coppa dei Campioni, 70 contro il Racing nella Top 14, 80 nelle semifinali di Coppa dei Campioni e nella Top 14, oltre a 100 minuti contro il Leinster, nella finale di Coppa dei Campioni. Ma è stato preservato durante incontri con meno posta in gioco per il Tolosa, come le trasferte a Montpellier e Lione nella Top 14. Dovrebbe quindi essere in forma per la finale del campionato.

Matéo Garcia dovrebbe iniziare la finale della Top 14, beneficiando dell’infortunio di Matthieu Jalibert. Ha giocato venti partite in questa stagione, di cui quindici da titolare, soprattutto quando il nazionale francese è infortunato. Anche lui sarà quindi fresco per l’ultima partita della stagione.

Ntamack – 467 minuti (in questa stagione) / 260 minuti (per due mesi)

Garcia – 1.017 minuti (in questa stagione) / 209 minuti (per due mesi)

In difesa, entrambi i giocatori hanno quasi lo stesso tempo di gioco in questa stagione. Il giocatore del Tolosa ha giocato molto con i Blues quando Romain Buros era indiscutibile nel club. I due giocatori non hanno proprio avuto il tempo di respirare, ma Romain Buros è stato tagliato nelle ultime settimane a causa di un infortunio. È tornato indietro in tempo per giocare il jump-off e poi andare avanti.

Ramos – 1.970 minuti (in questa stagione) / 308 minuti (per due mesi)

Buros – 1.936 minuti (in questa stagione) / 188 minuti (per due mesi).

-

NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole