“Sentivo che nulla sarebbe stato più come prima…”

“Sentivo che nulla sarebbe stato più come prima…”
“Sentivo che nulla sarebbe stato più come prima…”
-

La storia è iniziata contro un muro, nel villaggio di Ploumilliau, nella Côtes-d’Armor. Avrà portato Guy Stéphan (67 anni) sul tetto del mondo con la squadra di calcio francese. Alla vigilia del suo quarto Europeo, il tecnico bretone terrà una rubrica in quattro parti (prima puntata qui, seconda qui) nelle colonne di Francia occidentale. Per scoprire meglio la sua carriera, la sua personalità e il suo ruolo chiave con Didier Deschamps. Terza parte con il racconto della nascita di un allenatore.

Cronico

“Sembra un brutto gioco di parole, ma Caen è davvero un punto di svolta nella mia vita. È il 24 luglio 1986, pochi giorni prima della ripresa del campionato di D2 con il Caen. Sono circa le 8.30, sono uscito di casa per andare ad allenarmi. Come al solito. Non arriverò mai allo Stade de Venoix. Un automobilista è apparso in una curva. Stava guidando a sinistra, non potevo vederlo arrivare. Il bilancio è pesante: doppia frattura di tibia e perone, una frattura del cranio, una del gomito…

LEGGI ANCHE. COLLOQUIO. Kylian Mbappé descrive i suoi compagni in attacco, Didier Deschamps… E se stesso (3/3)

Pochi giorni dopo l’incidente, Christian Pesin, uno dei miei compagni di squadra, venne a trovarmi in ospedale. Apre la porta, la chiude con aria di scusa. Pensava di aver sbagliato stanza. Ero sfigurato. La riabilitazione sarà lunga. 9 mesi. È qui che si è consolidata la mia amicizia con Denis Morcel. (uno degli attuali fisioterapisti dei Blues). Ha giocato un ruolo essenziale nella mia guarigione. Dopo le operazioni non penso più a giocare a calcio, ma a camminare di nuovo. Quando torno ad allenarmi, al termine della stagione, sento subito che nulla sarà più come prima.

Ho firmato per tre anni al Caen, nel 1985, e di solito dico che sono stato un anno da giocatore, un anno nel cast e un anno da allenatore. Infatti, Pierre Mankowski, allenatore della prima squadra, mi ha chiesto di unirmi al suo staff mentre guidava le squadre B e C (1987-1988). Allora ho 30 anni, sto imparando a gestire una squadra, a condurre una sessione….

-

PREV Fuochi d’artificio del 14 luglio: L’Isle-Jourdain, Marciac… Perché non ce ne sono in alcune grandi città del Gers?
NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole