Euro 2024: dopo la sconfitta contro i Blues, l’Austria reagisce battendo la Polonia alla seconda giornata

Euro 2024: dopo la sconfitta contro i Blues, l’Austria reagisce battendo la Polonia alla seconda giornata
Euro 2024: dopo la sconfitta contro i Blues, l’Austria reagisce battendo la Polonia alla seconda giornata
-

L’Austria ha vinto contro la Polonia (3-1), venerdì 21 giugno, nella seconda giornata del Gruppo D di Euro 2024, pochi giorni dopo la sconfitta contro la Francia (0-1).

In questo girone D, Olanda e Francia, entrambe vittoriose all’esordio, si affrontano in serata per sperare di passare agli ottavi in ​​caso di un altro successo. Per la Polonia, invece, le cose si complicano con un pareggio dopo due partite.

All’ora di gioco dopo aver saltato la partita persa contro l’Olanda (2-1), la stella polacca Robert Lewandowski, infortunata a una coscia prima dell’Euro, non è riuscita a fare la differenza. È stato in panchina, impotente, che “Lewy” ha visto l’Austria aprire le marcature.

Il difensore Gernot Trauner è arrivato a tagliare un ottimo cross di Phillipp Mwene sul primo palo per spingere la palla con un colpo di testa nell’incrocio dei pali (9°). Di fronte all’Austria dominante, la Polonia è stata in grado di reagire abbastanza rapidamente. L’ex attaccante del Genoa e del Milan Krzysztof Piatek, ora attaccante dell’Istanbul Basaksehir, ha approfittato delle superfici di uno scambio per pareggiare (30esimo).

Lewandowski non pesava

Al 60′ entra in gioco il tanto atteso capocannoniere polacco Lewandowski (35′). E paradossalmente è stato poco dopo che la partita è andata a favore degli austriaci. Su un pallone di Alexander Prass, Arnautovic se lo lascia scivolare intelligentemente tra le gambe per permettere a Christoph Baumgartner, meglio posizionato, di armare il suo tiro con il piatto del piede destro.

Inarrestabile il portiere polacco Wojciech Szczesny (66esimo). La Polonia prova timidamente a rimontare con un bel tiro di Karol Swiderski, ben respinto da Patrick Pentz (69°), ma l’Austria continua a spingere. Con un’incredibile parata, Szczesny ha preservato per primo le occasioni della sua squadra con un bellissimo rasoterra di Patrick Wimmer (75esimo).

Ma nel frattempo il portiere della Juve sbaglia in area catturando Marcel Sabitzer: rigore, cartellino giallo e trasformazione di Arnautovic (78esimo). Il gol del 3-1, quello del KO Il conto avrebbe potuto essere più pesante se Szczesny non avesse deviato un tiro finito all’incrocio dei pali di Stefan Posch (83esimo). Questa seconda sconfitta consecutiva mette la Polonia in una posizione davvero sfortunata.

-

PREV I prezzi del trasporto marittimo dall’UE alla Corea diminuiscono nuovamente per la prima volta in 5 mesi
NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole