Air France-KLM contribuisce con 70 miliardi di euro all’anno alle economie francese e olandese

-

In occasione del suo ventesimo anniversario, il Gruppo Air France-KLM presenta i risultati di uno studio d’impatto volto a quantificare e analizzare i benefici socioeconomici generati dalla sua attività in Francia e nei Paesi Bassi. Commissionato da Air France-KLM, lo studio è stato realizzato dal professor Herbert Castéran, insegnante-ricercatore, direttore della Business School dell’Institut Mines Télécom. Copre le tre attività del Gruppo : attività passeggeri (trasporto passeggeri), cargo e manutenzione aeronautica.

Le conclusioni dello studio evidenziano il ruolo importante che il Gruppo Air France-KLM svolge nelle dinamiche economiche della Francia, paese d’origine di Air France, e dei Paesi Bassi, paese d’origine di KLM. Mentre durante l’anno finanziario 2023, il gruppo Air France-KLM ha generato un utile netto di 0,9 miliardi di euro, il suo impatto economico totale è stimato a 48,9 miliardi di euro in Francia e a 21,9 miliardi di euro nei Paesi Bassi, ovvero 723 euro all’anno abitante in Francia e 1.228 euro annui per abitante nei Paesi Bassi. Lo studio conclude che per 1 euro investito, il gruppo Air France-KLM genera 3,6 euro nell’economia francese e 3,4 euro in quella olandese.

L’impatto sull’occupazione

Lo studio d’impatto stima che 552.570 posti di lavoro in Francia e 267.996 posti di lavoro nei Paesi Bassi dipendano dall’attività di Air France-KLM, l’equivalente della popolazione di Lione per la Francia e di Eindhoven per i Paesi Bassi. Si tratta sia di posti di lavoro diretti, quelli dei dipendenti che lavorano direttamente per il gruppo Air France-KLM (circa 46.000 in Francia e 26.000 nei Paesi Bassi), sia di posti di lavoro indiretti, in settori collegati, come fornitori, subappaltatori e prestatori di servizi, e di posti di lavoro generati dall’attività del Gruppo, ad esempio nel turismo. Questi posti di lavoro sostengono l’economia locale in Francia e nei Paesi Bassi. Lo studio evidenzia che ogni posto di lavoro diretto all’interno del gruppo Air France-KLM in Francia genera 11 posti di lavoro aggiuntivi nel paese. Anche nei Paesi Bassi l’impatto è molto positivo poiché per ogni posto di lavoro creato dal Gruppo vengono creati 9,2 posti di lavoro aggiuntivi nell’economia olandese.

Il peso di Air France-KLM nelle regioni francesi

Così, ad esempio, oltre ad una forte attività di trasporto aereo, la regione dell’Occitania beneficia di importanti iniezioni dirette grazie agli acquisti di aeromobili e pezzi di ricambio aeronautici effettuati da Air France-KLM da Airbus, dai suoi subappaltatori e dai loro fornitori di servizi. Dal 2018, Air France-KLM ha ordinato ad Airbus più di 230 aerei, principalmente assemblati nella regione di Tolosa. Air France dispone anche di un sito di manutenzione a Tolosa. Per quanto riguarda le regioni Borgogna-Franca Contea e Grand Est, il contributo si trova in particolare nel sostegno all’industria del vino, attraverso l’acquisto di vini, champagne e liquori serviti a bordo di Air France. Nel 2023, a bordo dei voli della compagnia francese sono state servite più di 2,4 milioni di bottiglie di vino e 1,3 milioni di bottiglie di champagne. L’Ile-de-France resta la prima regione a beneficiare dell’impatto del Gruppo. Grazie all’hub di Parigi-Charles de Gaulle e all’aeroporto di Parigi-Orly, nonché all’ubicazione delle sedi centrali di Air France e Transavia France, il gruppo Air France-KLM è un catalizzatore socioeconomico naturale dell’Ile-de- Regione Francia. Da tempo principale datore di lavoro privato nella regione, il Gruppo contribuisce per il 3,2% al suo PIL, per un impatto economico totale di quasi 25 miliardi di euro. Rappresentando da solo il 50% del traffico negli aeroporti di Parigi-Charles de Gaulle e Parigi-Orly, il Gruppo Air France-KLM è una forza trainante della connettività e dell’attrattiva nazionale e internazionale della Regione. Supporta tutti gli anelli dell’economia locale, dell’industria e del turismo.

Contributo all’economia olandese

Il contributo del Gruppo Air France-KLM all’economia olandese deriva principalmente dalla connettività mondiale resa possibile dall’hub KLM dell’aeroporto di Amsterdam Schiphol. La compagnia ha creato uno degli hub di collegamento più efficienti al mondo, collegando la capitale olandese a 160 destinazioni, ben oltre ciò che il suo mercato naturale potrebbe supportare. Ciò consente ai Paesi Bassi di essere uno dei centri economici meglio collegati a livello globale, creando un ambiente favorevole affinché le organizzazioni e le aziende multinazionali possano stabilirvi e mantenere le proprie sedi centrali. Le attività del Gruppo Air France-KLM nei Paesi Bassi sostengono anche le esportazioni olandesi (fiori, medicinali, ecc.) grazie in particolare alla divisione cargo del Gruppo, Air France-KLM Martinair Cargo.

-

PREV Rafforzare l’autosufficienza e la sicurezza alimentare in Africa: un imperativo urgente
NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole