A livello globale, le emissioni di gas serra continuano ad aumentare

A livello globale, le emissioni di gas serra continuano ad aumentare
A livello globale, le emissioni di gas serra continuano ad aumentare
-

Nel 2023 le emissioni di gas serra sono aumentate del 2%: per la prima volta hanno superato le 40 gigatonnellate di CO₂ equivalente. “Le energie ‘pulite’ non riescono ancora a soddisfare la crescita della domanda. Possiamo dire che la transizione [énergétique] non è nemmeno iniziato,” sottolinea Nick Wayth, direttore dell’Energy Institute, nel Financial Times.

Lo scorso anno il consumo globale lordo di energia ha raggiunto i 620 exajoule (EJ), con 1 EJ equivalente a circa 170 milioni di barili di petrolio. Nonostante i progressi compiuti nel campo delle energie rinnovabili, i combustibili fossili rappresentano ancora l’81,5% del mix energetico globale, in lieve calo dello 0,4% rispetto al 2022.

Se l’appetito per il gas restasse stabile nel 2023, il consumo di carbone aumenterebbe dell’1,6%, e quello di petrolio del 2%, per raggiungere i 100 milioni di barili al giorno.

Questi risultati minacciano di deludere le speranze dei climatologi, “che speravano che il 2023 segnasse il picco delle emissioni annuali”, prima che il consumo di combustibili fossili inizi un declino definitivo, sottolinea Il guardiano.

Progressi lungi dall’essere sufficienti

È soprattutto nei paesi del Sud che la domanda di combustibili fossili continua a crescere, “stimolato dalla crescita economica e dal miglioramento della qualità della vita”, spiega la vita di tutti i giorni.

In India il loro consumo è aumentato dell’8%. “Per la prima volta, il Paese ha consumato più carbone di Europa e Nord America messi insieme”. Sebbene l’India sia sulla buona strada per raggiungere i suoi nuovi obiettivi di capacità rinnovabile, i progressi sono stati limitati. “Lungi dall’essere sufficienti a coprire l’aumento complessivo della domanda elettrica”.

La Cina, “dove per la prima volta il consumo energetico pro capite ha superato quello europeo”, inoltre l’anno scorso hanno consumato più combustibili fossili (+ 6%), osserva Bloomberg. Queste rappresentano l’81,6% del mix, ma la loro quota sta diminuendo significativamente a causa della rapida diffusione delle energie rinnovabili. “Le risorse energetiche pulite del Paese potrebbero essere in grado di soddisfare la crescita della domanda di elettricità già nel 2027, e superarla entro il 2030”.

[…] Maggiori informazioni sulla posta internazionale

Sullo stesso argomento:

-

PREV Cosa ricordare del primo discorso di Donald Trump dopo l’attentato contro di lui
NEXT Il Bangladesh si sveglia con edifici bruciati e senza internet