DIRETTA – Alluvione di Oudon: Mayenne in allerta rossa, si prevedono straripamenti “molto significativi”.

-

Mayenne è stata messa in allerta rossa questo giovedì 20 giugno da Météo France per l’esondazione dell’Oudon. Inizialmente il dipartimento era stato posto in allerta arancioneMa il livello di allerta è stato appena rivalutato a fronte dell’innalzamento del livello delle acque, in particolare a Craon nel sud della Mayenne. Anche il Maine-et-Loire è in allerta rossa da Météo France.

Ascolta la nostra edizione speciale su France Bleu Mayenne:

caricamento

L’essenziale

  • Mayenne e Maine-et-Loire in allerta rossa per inondazioni
  • “Molto importante aspettarsi” trabocca secondo Vigicrues
  • Il livello ha superato i 3 metri a Craon, un’alluvione storica
  • Evacuati i residenti
  • Istituita un’unità di crisi

L’Oudon in piena, sono prevedibili straripamenti “molto significativi”.

Le forti piogge cadute martedì e mercoledì nel bacino dell’Oudon hanno causato “una rapida salita dall’Oudon alla stazione di Cossé-le-Vivien“, spiegare il sito web di Vigicruesil quale afferma che “l’onda di piena si propaga verso le stazioni di Craon e Segré dove i picchi di piena non sono ancora stati raggiunti“. Si prevedono eccedenze molto significative nel settore Craon.

Localmente forti temporali potrebbero svolgersi in questo settore. “I livelli continuano a salire e si prevedono straripamenti dannosi“, avverte Vigicrues nella sua newsletter. Secondo il meteorologo Steven Tual, stiamo aspettando”tra 40 e 50 mm, localmente fino a 60-70 mm” nel pomeriggio. “L’episodio sarà più preoccupante a partire dalle ore 15.00.“, spiega il meteorologo.

A Craon il livello dell’acqua supera già i 3,20 metri

L’Oudon si alzò dal letto durante la notte tra mercoledì e giovedì. Il livello dell’acqua ha superato i 3,20 metri alle 11, un livello superiore a quello dell’alluvione storica del 1996. Secondo un vicesindaco della città, “non l’abbiamo mai sperimentato a Craon. Tutto intorno al Vieux-Pont è davvero sott’acqua“.

Sono colpiti i centri urbani intorno all’Oudon, al Pré de la Liberté, al Miroir e alla latteria Lactalis, spiega il comune di Craon in un comunicato stampa. “Attualmente nell’area interessata risiedono 115 famiglie che rappresentano 350 abitanti. Potenzialmente, 137 case potrebbero essere colpite quando il picco delle inondazioni verrà annunciato intorno alle 14:00.“, prosegue il Comune, che invita alla prudenza.

A Craon diverse strade sono bloccate al traffico.al fine di rendere libero l’accesso ai servizi di emergenza e di vietare l’arrivo del pubblico”.

L’Oudon in piena a Craon ©Radio Francia
Erwan Chassin

Evacuate una trentina di case

A Craon sono già state evacuate una trentina di abitazioni. Sul posto sono presenti vigili del fuoco e polizia per informarsi sui bisogni della popolazione. Il municipio ha aperto il municipio di Mûrier per accogliere la popolazione. E’ inoltre aperta una linea telefonica per chi desidera avere informazioni: 02 43 06 13 09.

Anche a Montjean, a sud-ovest di Laval, diverse case sono state allagate. Secondo il sindaco sono caduti sulla città 45 cm d’acqua. I residenti descrivono una piccola ondata che si è diffusa in tutta la città e ha allagato garage e cantine. Céline, residente, descrive una situazione “degno di nota” e vai “barricate tutto, mettete le valigie” davanti alla sua porta prima dell’arrivo di nuove precipitazioni.

Apertura di un’unità di crisi

La prefettura della Mayenne e i comuni interessati da questa vigilanza rossa hanno aperto un’unità di crisi.

Le autorità ti ricordano le istruzioni da seguire:

  • Non entrare in nessun caso, a piedi o in macchina, in un percorso sommerso, neanche parzialmente.
  • Evacuare solo su ordine delle autorità e portare con sé il kit di emergenza
  • Non usare la tua macchina
  • Restare a casa ai piani alti e non scendere nel seminterrato.

-

PREV l’uomo sospettato dell’omicidio della bambina è stato arrestato
NEXT Angelina Jolie vuole che Brad Pitt “metta fine alla discussione” su Miraval