Il pastore della Gateway Church, Robert Morris, si dimette dopo le accuse di abusi sessuali

Il pastore della Gateway Church, Robert Morris, si dimette dopo le accuse di abusi sessuali
Il pastore della Gateway Church, Robert Morris, si dimette dopo le accuse di abusi sessuali
-

Un pastore di una megachiesa del Texas si è dimesso martedì dopo che una donna lo ha accusato di aver abusato sessualmente di lei diverse volte tra il 1982 e il 1987, quando era minorenne.

Le dimissioni di Robert Morris, fondatore e pastore senior della Gateway Church, sono state accettate dal consiglio degli anziani della chiesa. In una dichiarazione, il consiglio ha affermato di essere “afflitto e sconvolto” dalle accuse sollevate da Cindy Clemishire, che aveva 12 anni quando iniziarono i presunti abusi nel 1982. La chiesa ha affermato di aver assunto uno studio legale per indagare sulle accuse.

“Purtroppo, prima di venerdì 14 giugno, gli anziani non erano a conoscenza di tutti i fatti relativi alla relazione inappropriata tra Morris e la vittima, compresa la sua età all’epoca e la durata dell’abuso”, ha detto il comitato, aggiungendo che gli anziani avevano sapeva di una relazione extraconiugale ma pensava che fosse con una “giovane donna”.

“Per il bene della vittima, siamo grati che questa situazione sia stata scoperta”, ha aggiunto.

Il nome di Morris è stato rimosso dalla pagina web della chiesa che elencava la sua leadership lunedì scorso, e suo figlio James è ora elencato come leader senior della chiesa.

In una dichiarazione, Clemishire, 54 anni, ha detto che mentre è grata che Morris non sia più un pastore a Gateway, è delusa dal fatto che non sia stato licenziato. Ha inoltre contestato l’affermazione del consiglio secondo cui non era a conoscenza della sua età al momento del presunto abuso, affermando di aver raccontato a un funzionario della chiesa e a un membro del consiglio i dettagli degli eventi nel 2005 e nel 2007.

“Gateway aveva le informazioni ma ha intenzionalmente deciso di abbracciare la falsa narrativa che Robert Morris voleva far credere”, ha detto Clemishire.

Martedì sera il comitato degli anziani non ha risposto a una richiesta di commento, né lo ha fatto lo studio legale incaricato dal consiglio di indagare sui presunti abusi, Haynes e Boone.

Morris non ha risposto a una richiesta di commento, ma ha detto al Christian Post che quando aveva appena vent’anni era “coinvolto in comportamenti sessuali inappropriati con una giovane donna nella casa in cui alloggiavo”. Morris ha detto che c’erano “baci e carezze e non rapporti sessuali, ma era sbagliato”. Morris ha detto di aver confessato e pentito nel 1987, “si è presentato agli anziani della chiesa di Shady Grove e al padre della giovane donna” e gli è stato consigliato di prendersi una pausa dal ministero. Tornò nel 1989, disse, con la loro benedizione.

Le accuse di Clemishire sono emerse per la prima volta venerdì sul blog religioso Wartburg Watch. In seguito descrisse il presunto abuso al Dallas Morning News, dicendo che Morris era un caro amico di famiglia e un predicatore itinerante quando soggiornò a casa sua nel 1982. La notte di Natale di quell’anno, Morris la invitò nella sua stanza, raccontò lei. la carta. Dopo averle chiesto di sdraiarsi sulla schiena, l’avrebbe toccata in modo inappropriato e l’avrebbe messa in guardia dal denunciare l’accaduto. Ha detto che gli abusi sono continuati per 4 anni e mezzo.

Morris avrebbe continuato a fondare la Gateway Church nell’area di Dallas nel 2000, iniziando con 30 membri e facendo crescere il ministero fino a diventare una chiesa evangelistica con circa una dozzina di sedi e più di 100.000 partecipanti ogni fine settimana, secondo il sito web della chiesa.

Morris faceva parte di un gruppo di pastori e leader evangelici che prestavano servizio in un gruppo consultivo sulla fede non ufficiale per l’amministrazione Trump. Il gruppo, i cui membri oscillavano, sarebbe venuto alla Casa Bianca per i briefing e avrebbe posato con Trump per le foto. Anche se la loro effettiva influenza sulla politica non era chiara, le immagini pubbliche erano potenti per i cristiani conservatori che si erano sentiti invisibili ai precedenti presidenti. Trump ha partecipato a una tavola rotonda di alti funzionari della Casa Bianca nel 2020 al Gateway, dove ha definito Morris e un altro leader della chiesa “grandi persone con una grande reputazione”.

Michelle Boorstein ha contribuito a questo rapporto.

-

PREV Il prezzo dei fattori produttivi continua a diminuire a maggio
NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole