Conceiçao in paradiso, Hranac all’inferno… i migliori e i flop

Conceiçao in paradiso, Hranac all’inferno… i migliori e i flop
Conceiçao in paradiso, Hranac all’inferno… i migliori e i flop
-

Martedì sera, il Portogallo temeva di entrare in corsa ma alla fine ha vinto contro la Repubblica ceca (2-1).

TOP

Conceiçao/Neto, opere vincitrici

In panchina al calcio d’inizio, Conceiçao e Neto sono scesi in campo alla Red Bull Arena (Lipsia) al 90′. E che apparizione… Così preso, il Portogallo ha potuto contare sui suoi nuovi arrivati ​​per strappare, con la pinza, i tre punti contro la Repubblica Ceca (3-1). Alla sua destra, Neto gioca con Coufal e manda un cross al suo giovane compagno di squadra che spinge la palla in fondo alla rete. Un gol che regala la vittoria alla sua squadra. Rispetto a Roberto Martinez per questo coaching vincente.

Provod, signor Successo

Un tiro, un gol, successo al 100% per Lukas Provod. Il centrocampista della Repubblica Ceca approfitta della passività dei difensori portoghesi per andare a segno alla prima occasione. Poi il controllo colpisce al limite dell’area di rigore ingannando la vigilanza di Diogo Costa. Una sequenza semplice ed efficace.

GUARDA ANCHE – Bruno Fernandes dopo Portogallo-Repubblica Ceca (2-1): “Abbiamo controllato il gioco»

” data-script=”https://static.lefigaro.fr/widget-video/short-ttl/dugout/index.js” >

Leggi ancheEuro 2024: un Portogallo pasticciato strappa la vittoria contro la Repubblica Ceca

Flop

Hranac, lo sfortunato

Il difensore centrale ceco, che gioca nel Plzen, dovrebbe dormire poco martedì sera e il risveglio mercoledì sarà senza dubbio complicato. E per una buona ragione, Robin Hranac ha attraversato tutti i momenti difficili della sua selezione. Al 79′, ha segnato un autogol calciando accidentalmente un pallone respinto dal suo portiere prima di lanciarlo nella propria rete. E come se una disgrazia non fosse sufficiente, se ne è verificata una seconda nel recupero. Il numero 4 rimette in gioco la palla sui piedi di Conceiçao, lesto a concludere. Esasperante.

Leggi anchePortogallo-Repubblica Ceca: rivivi la vittoria forcipe di Ronaldo e della sua banda

Una partitura collettiva portoghese da rivedere

Una vittoria che nasconde tanti difetti. I portoghesi manterranno senza dubbio i tre punti ma hanno avuto una palese mancanza di follia. Di fronte ad un muro basso, Cristiano Ronaldo e compagni hanno avuto tutte le difficoltà del mondo per far piegare la difesa avversaria. Nel primo tempo solo Ronaldo riesce a portare il pericolo ma il capitano sbaglia il faccia a faccia con Stanek (31esimo). Oltre alla mancanza di capacità decisionale, il Portogallo è stato uno spreco nei suoi angoli. Giocato direttamente in prima istanza e a Reims nella seconda. Senza più successo. A ciò si aggiungono alcune fasi di incomprensione tra i giocatori su chi debba prendere la palla. Insomma, una vittoria sì, ma un punteggio collettivo da rivedere.

Leao sta finendo la benzina

Conosciuto per i suoi affondi devastanti e le sue accelerazioni che lasciano in piedi i suoi compagni, Rafael Leao non ha pesato sulla partita. Tuttavia, ha iniziato bene posizionando Coufal sulla fascia sinistra, ma il suo cross è stato respinto in modo disastroso dalla difesa ceca (12°). Un primo lampo ma anche l’ultimo. La sua prestazione non ha convinto il suo allenatore che lo ha rilasciato poco dopo l’ora (63esimo).

-

NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole