dopo la condanna a 20 anni di carcere, l’autore del reato sarà processato in appello

dopo la condanna a 20 anni di carcere, l’autore del reato sarà processato in appello
dopo la condanna a 20 anni di carcere, l’autore del reato sarà processato in appello
-

Sei giorni dopo la sua condanna a 20 anni di reclusione penale, Hugo*, l’adolescente che ha ucciso la piccola Rose-Izabela, ha deciso di ricorrere in appello contro la decisione del tribunale dei minori di Epinal.

MSono Élise Lemelle e Johann Saint-Dizier, gli avvocati della difesa, hanno presentato ricorso martedì. Un ricorso che riguarda solo la pena che è anche il massimo che potrebbe ricevere.

Nuovo processo a Nancy

Durante i due giorni di dibattiti, Hugo ha anche ammesso di essersi masturbato e di essersi asciugato nel maglione di Rose una volta morta la bambina.

Nel corso dello stesso processo, gli esperti psichiatrici hanno dipinto un profilo più che preoccupante di questo adolescente ad altissimo rischio criminologico. “Gli psichiatri hanno affermato che presentava un profilo simile a quello di Francis Heaulme”, ​​ha detto Me Stéphane Giuranna, avvocato dei genitori di Rose, lasciando l’udienza che si è svolta a porte chiuse.

“La famiglia non accetterà una causa sull’economia”

Nei prossimi mesi il caso verrà quindi nuovamente sollevato, ma questa volta davanti alla sezione minorile della Corte d’appello di Nancy. “La famiglia temeva questa possibilità… Purtroppo questo significa che si troveranno nuovamente a confrontarsi con la loro sofferenza… Possiamo già dirvi che la famiglia non accetterà una prova economica. Ci auguriamo che la Corte d’Appello faccia tutto il necessario per garantire che ci prendiamo il tempo che dobbiamo a Rose”, ha affermato il Sig.Sono Giuranna e Collot, consigli dalla famiglia della ragazza.

Contattato, Me Johann Saint-Dizier, avvocato dell’adolescente insieme a Me Élise Lemelle, ha chiarito che la difesa non ha voluto per il momento commentare le motivazioni del presente ricorso.

* Il nome è stato cambiato.

-

PREV Incendio mortale a Nizza: la Procura conferma tre focolai di incendio, la pista criminale “totalmente confermata”
NEXT Tragico incidente ad Ayherre: l’allenatore di ginnastica dei Croisés de Bixente condivide un messaggio commovente