“Ci aspettiamo ancora precipitazioni consistenti”: le inondazioni colpiscono la Piccardia Vallonia

“Ci aspettiamo ancora precipitazioni consistenti”: le inondazioni colpiscono la Piccardia Vallonia
“Ci aspettiamo ancora precipitazioni consistenti”: le inondazioni colpiscono la Piccardia Vallonia
-

VSMartedì numerose inondazioni hanno colpito la regione di Ath, a causa delle forti piogge cadute sul Belgio. Anche la regione del Péruwelz è fortemente colpita.

Secondo Notélé, media locale, i campi non riescono più ad assorbire le numerose precipitazioni delle ultime ore, che hanno provocato smottamenti. Le strade secondarie sono state allagate, così come le strade più grandi, che sono state chiuse al traffico.

L’acqua ha invaso le strade nei villaggi di Mainvault, Moulbaix e Wuillaupuis. In alcune località sono caduti dai 30 ai 40 litri d’acqua per metro quadrato.

Operazioni di salvataggio

I servizi di emergenza della Piccardia Vallonia hanno effettuato martedì una cinquantina di interventi in seguito alle piogge torrenziali cadute in alcune regioni dell’Hainaut occidentale. Alcune zone del Wapi furono completamente risparmiate. Non sono stati segnalati feriti.

“Le prime segnalazioni sono state registrate poco dopo le 12:00 per colate di fango, strade sommerse e cantine allagate a seguito delle forti piogge cadute nella tarda mattinata in alcune regioni dell’Hainaut occidentale. Alcune città, tra cui Tournai, sono rimaste relativamente indenni da questa pioggia. Sicuramente ha piovuto, ma niente di più”, ha indicato il dispacciamento della zona di emergenza di Wapi intorno alle 15.00.

“In altre città e paesi questo non è il caso. Nella regione di Ath la circonvallazione cittadina è rimasta inaccessibile per un po’. Ad Ath, una coppia ha dovuto essere ricollocata in seguito all’allagamento della loro casa. Nella stessa entità, frane di fango hanno colpito i villaggi di Rebaix, Ostiches e Mainvault. Sono stati colpiti anche i villaggi di Wiers (Péruwelz), Willaupuis (Leuze) e Blaton (Bernissart). A Mouscron, il tunnel della superstrada (Dottignies-Mouscron), che era sott’acqua, ha dovuto essere chiuso», precisa il dispacciamento Wapi.

Intorno alle 15 si sono conclusi gli interventi più importanti. Non sono stati segnalati feriti nella zona di Wapi. “Ci aspettiamo comunque forti precipitazioni per la fine del pomeriggio”, precisa ancora il dispaccio.

Leggi anche
Il tempo, perché ne parliamo continuamente?

Ulteriori disagi sono attesi martedì pomeriggio

Martedì pomeriggio, una perturbazione attraverserà il Paese da sud-ovest a nord-est e sarà talvolta accompagnata da forti precipitazioni e temporali, prevede il Royal Meteorological Institute (IRM) nel suo bollettino di mezzogiorno. Le temperature massime saranno comprese tra 18°C ​​sul mare e 23 o 24°C nella Lorena belga.

È soprattutto nella parte sud-orientale del territorio che sarà maggiore il rischio di rovesci intensi accompagnati da raffiche di vento e grandine. L’IRM ha inoltre emesso un’allerta gialla per pioggia su tutto il territorio ad eccezione delle Fiandre occidentali. In diverse zone del Paese sono previste precipitazioni accumulate tra 25 e 50 mm nelle 24 ore. Il rischio di forti raffiche e grandinate durante i temporali sarà maggiore lungo il confine tra Germania e Lussemburgo.

Leggi anche
Cos’è la “goccia fredda”, il fenomeno meteorologico dietro queste piogge incessanti?

A nord del solco della Sambre-et-Meuse i venti saranno moderati da nord, mentre a sud saranno moderati da sud-est poi da sud-ovest.

Questa sera sono ancora previste piogge o rovesci diffusi (temporali). Successivamente il tempo diventerà gradualmente secco nella maggior parte delle regioni. Tuttavia, nell’est e nel sud-est del Paese resteranno possibili rovesci.

Nella notte torneranno a noi schiarite dal mare. Le minime oscilleranno tra i 12 ed i 15°C. I venti saranno moderati da nord a nord-est in molte regioni, ma rimarranno deboli con direzione variabile nella Gaume e nelle Haute Ardenne.

-

PREV Legislativo: cosa dice Éric Ciotti nella sua lettera di sostegno a Sébastien Soulé (RN) nel Var?
NEXT “Operazioni sempre delicate”, i vigili del fuoco di Ain hanno dovuto delimitare una scuola in seguito ad una fuga di gas