Poiché sull’Himalaya manca la neve, quasi due miliardi di persone rischiano di rimanere senza acqua

Poiché sull’Himalaya manca la neve, quasi due miliardi di persone rischiano di rimanere senza acqua
Poiché sull’Himalaya manca la neve, quasi due miliardi di persone rischiano di rimanere senza acqua
-

Milioni di persone dipendono dallo scioglimento dei ghiacci dell’Himalaya.

Solo che quest’anno la persistenza della neve è stata anormalmente bassa.

Abbastanza da minacciare l’approvvigionamento idrico di centinaia di milioni di persone, secondo un rapporto pubblicato lunedì.

La catena montuosa significa letteralmente “dimora della neve”. Ma ora anch’esso soffre del riscaldamento globale, che mette in pericolo quasi due miliardi di persone. Con la diminuzione delle nevicate sull’Himalaya, milioni di persone che dipendono da queste vette per l’approvvigionamento idrico si trovano ad affrontare rischi “molto serio” carenza quest’anno, secondo l’avvertimento degli scienziati pubblicato lunedì 17 giugno.

Le nevicate alimentano 12 principali bacini fluviali

In un rapporto, il Centro internazionale per lo sviluppo integrato della montagna (Icimod) ha misurato il tempo in cui la neve è rimasta sul terreno. E quest’anno, i livelli sono scesi di quasi un quinto del normale nella regione dell’Hindu Kush e nella catena montuosa dell’Hindu Kush in Pakistan, Afghanistan e Himalaya. “Quest’anno la persistenza della neve è la seconda più bassa degli ultimi 22 anni, subito dopo il record del 19% stabilito nel 2018”ha dichiarato all’AFP l’autore del rapporto, Sher Muhammad.

  • Leggi anche

    Lo scioglimento dei ghiacciai dell’Himalaya “sta andando molto più velocemente di quanto pensassimo”, avvertono gli scienziati

In questa regione, tuttavia, lo scioglimento delle nevi fornisce circa un quarto della portata totale di 12 grandi bacini fluviali che nascono in quota. La ragione per cui “Un minore accumulo di neve e livelli di neve fluttuanti aumentano significativamente il rischio di carenza d’acqua, soprattutto quest’anno”come ha sottolineato l’autore del rapporto. “Riguarda di un segnale di allarme per ricercatori, decisori politici e comunità a valle”.

IL NOSTRO PIANETA – Le origini del riscaldamento globaleFonte : Notizie 20:00 Settimana

In totale, secondo i calcoli dell’agenzia, la neve e il ghiaccio dell’Himalaya forniscono una fonte d’acqua essenziale per i 240 milioni di persone che vivono nelle regioni montuose e per gli altri 1,65 miliardi di persone che vivono nelle valli di diversi paesi.


FS con AFP

-

NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole