Torneo di Halle | Ritiro Auger-Aliassime, record per Raonic e vittoria per Fernandez

-

(Halle) Il quebecchese Félix Auger-Aliassime si è ritirato mentre era in svantaggio 6-4, 4-3 contro il tedesco Dominik Köpfer nel primo turno del torneo su erba di Halle lunedì, appena due settimane prima del calcio d’inizio del torneo di Wimbledon.


Inserito alle 8:12

Non conosciamo ancora la natura e la gravità dell’infortunio che ha tormentato Auger-Aliassime il 18.e giocatore mondiale. Köpfer, 70e giocatore mondiale, ora ha un record in carriera di 2-0 contro il rappresentante della foglia d’acero.

“Non credo che abbia subito un infortunio grave e credo che tornerà presto in campo”, ha detto Köpfer di Auger-Aliassime in una conferenza stampa post partita.

Oggi ha funzionato tutto, ero concentrato. Se avessi continuato a servire così, ovviamente avrei vinto questa partita. Ho già giocato due partite lunghe a Stoccarda, il che ha giocato a mio favore. Spero di poter continuare in questa direzione.

Dominik Köpfer

Köpfer affronterà nel secondo turno di questo torneo preparatorio a Wimbledon il vincitore del duello tra il francese Arthur Fils e il ceco Tomas Machac.

Record per Raonic

D’altra parte, l’Ontario Milos Raonic ha lavorato duro prima di sconfiggere il britannico Cameron Norrie 6-7 (6), 6-3 e 7-6 (9) dopo due ore e 15 minuti di gioco al primo turno del torneo Queen’s Club.

Il potente battitore canadese ha così stabilito un nuovo record per il numero di ace (47) in una partita da tre set. Il punteggio precedente era di 45 ed è stato fissato dal croato Ivo Karlovic. Raonic, che si è classificato secondo al Queen’s Club nel 2016, ha convertito il suo terzo match point con un potente dritto contro Norrie, 39′e giocatore del mondo.

Il 56% dei punti al servizio di Raonic sono stati acquisiti con gli assi.

“Con quel punteggio e tanti match point da perdere, probabilmente avevo bisogno di tutti loro (gli assi)”, ha detto Raonic, che si trovava di fronte a due match point nel tie-break della terza manica. Il servizio è sempre stato l’elemento chiave del mio gioco.






Raonic, che segna il traguardo a 186e a livello mondiale, ha avuto cinque assi nel tie-break, di cui uno che ha raggiunto i 232 km/h e ha gettato le basi per un match point.

È un piccolo disco, ma è speciale, è significativo. Sono contento che dietro questo traguardo ci sia una vittoria, perché sarebbe stato diverso, o forse un po’ meno divertente, se avessi ottenuto così tanti punti gratis in una sconfitta.

Milos Raonic

“Quindi nel complesso direi che è positivo ed è una statistica divertente di cui sono molto orgoglioso”, ha concluso.

Il record maschile per il maggior numero di ace in un singolare è di 113, ottenuto da John Isner nella sua maratona di oltre 11 ore contro Nicolas Mahut, nel 2010. Mahut dal canto suo aveva ottenuto 103 ace.

Raonic incontrerà agli ottavi la vincente del duello tra il giapponese Taro Daniel e l’americano Taylor Fritz, quarta testa di serie.

Fernandez vince facilmente

Nella categoria femminile, Leylah Annie Fernandez ha avuto la meglio sulla spagnola Sara Sorribes Tormo, vincendo 6-1, 6-1 nel primo turno del torneo su erba di Birmingham, Regno Unito.

Lavalloise, 33e giocatrice al mondo, ha migliorato il suo record in carriera portandolo a 2-1 contro Sorribes Tormo, 21 annie racchetta nel mondo.

FOTO BERTRAND GUAY, AGENCE FRANCE-PRESSE

Leylah Fernandez

Fernandez è stata più efficiente della sua rivale nel servizio, che le è stato utile, e molto più opportunista. La rappresentante della foglia d’acero ha realizzato in particolare sei dei suoi sette break point contro la spagnola, ed è stata infranta solo una volta su quattro tentativi.

La quebecchese, sesta testa di serie del torneo, affronterà nel prossimo turno la svizzera Viktorija Golubic (n. 78), che ha battuto di poco la colombiana Camila Osorio per 6-4, 1-6 e 6-3.

-

PREV Assassinio di Chantal Seguineau nella Gironda nel 2006: “Ho davvero bisogno di sapere cosa è successo”
NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole