VIDEO. Legislativa 2024, le domande che sorgono: cosa accadrà se RN o Fronte popolare otterranno la maggioranza?

VIDEO. Legislativa 2024, le domande che sorgono: cosa accadrà se RN o Fronte popolare otterranno la maggioranza?
VIDEO. Legislativa 2024, le domande che sorgono: cosa accadrà se RN o Fronte popolare otterranno la maggioranza?
-

Emmanuel Macron ha annunciato domenica 9 giugno lo svolgimento di elezioni legislative anticipate. Cosa accadrebbe se queste elezioni venissero vinte dal Raggruppamento Nazionale o dal Fronte Popolare? Facciamo il punto in video.

Dopo i risultati dei vari partiti politici francesi alle elezioni europee, nulla garantisce la vittoria di Emmanuel Macron e del suo movimento il 30 giugno e il 7 luglio. In effetti, lo sfondamento del Raduno Nazionale del 9 giugno e la recente coalizione di partiti di sinistra sotto il nome di Fronte Popolare aprono la possibilità a diversi scenari alla fine della corsa per i seggi.

Cos’è la maggioranza nell’Assemblea nazionale?

Per ottenere la maggioranza assoluta nell’Assemblea nazionale è necessario conquistare più della metà dei deputati, ovvero un minimo di 289 seggi. Oggi Renaissance, il partito presidenziale, beneficia solo di una maggioranza relativa. È quindi obbligato ad allearsi con altri partiti politici per ottenere voti sufficienti per far adottare le sue leggi all’interno dell’Assemblea.

Jordan Bardella può diventare Primo Ministro?

Se alle prossime elezioni legislative il Raggruppamento Nazionale o il Fronte Popolare otterranno il maggior numero di seggi elettorali, il Presidente dovrà nominare un Primo Ministro che goda della fiducia della maggioranza dell’Assemblea. Il Presidente vivrà quindi con un Primo Ministro del partito vincitore.

L’ultima convivenza è avvenuta dal 1997 al 2002, tra il presidente Jacques Chirac dell’RPR (partito di destra) e il suo primo ministro socialista (partito di sinistra) Lionel Jospin. Quest’ultimo ha poi modificato il calendario elettorale posizionando le elezioni legislative subito dopo le elezioni presidenziali, consentendo al neoeletto presidente di ottenere la maggioranza nell’Assemblea nazionale.

Una nuova coabitazione sarebbe quindi senza precedenti perché si tratta di una configurazione politica che non si è mai verificata dopo l’inversione del calendario elettorale.

-

NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole