Vesoul. Studente del liceo Pontarcher, medaglia d’oro al concorso “Uno dei migliori apprendisti di Francia”.

Vesoul. Studente del liceo Pontarcher, medaglia d’oro al concorso “Uno dei migliori apprendisti di Francia”.
Vesoul. Studente del liceo Pontarcher, medaglia d’oro al concorso “Uno dei migliori apprendisti di Francia”.
-

Pochi giorni prima degli esami di maturità professionale MCVA (professioni di commercio e vendita), Yana-Lou Pierron vince una delle dodici medaglie d’oro assegnate al concorso “Uno dei migliori apprendisti di Francia” nella categoria addetta alle vendite.

Sul tema dei Giochi Olimpici

Il viaggio verso questo grande successo è iniziato in ottobre, quando, per la prima volta, la sua insegnante di economia, Séverine Ziegler, ha presentato il concorso ai suoi 26 studenti del Terminale MCVA e ha sollecitato le candidature. “Per promuovere un prodotto da te scelto dovrai creare una finestra sul tema dei Giochi Olimpici. Una disciplina sportiva e una città faranno da supporto all’arredo. »

Spinto a Lione per la competizione nazionale il 9 giugno

Yana-Lou Pierron e Chloé Jannot si sono lanciate nel progetto. Con una vetrina dedicata agli articoli per l’arrampicata del marchio Decathlon, Chloé si è aggiudicata la medaglia d’argento al concorso regionale di inizio maggio ad Audincourt (Doubs). E Yana-Lou, della medaglia d’oro che le è valsa il biglietto per la competizione nazionale del 9 giugno alla Cité Internationale di Lione (Rodano), dove la sua prima sostenitrice è stata Chloé.

Questo contenuto è bloccato perché non hai accettato cookie e altri tracker.

Cliccando su ” Accetto “verranno inseriti cookie e altri tracker e sarai in grado di visualizzare i contenuti (maggiori informazioni).

Cliccando su “Accetto tutti i cookie”autorizzi la memorizzazione di cookie e altri tracker per la memorizzazione dei tuoi dati sui nostri siti e applicazioni per scopi di personalizzazione e targeting pubblicitario.

Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento consultando la nostra politica sulla protezione dei dati.
Gestisci le mie scelte


Accetto
Accetto tutti i cookie

“L’acqua è essenziale per gli atleti e l’acqua Velleminfroy ha virtù riconosciute, così ho proposto l’idea di creare una vetrina con l’acqua Velleminfroy alla rappresentante di vendita Eva Sladekova, selezionata per il badminton alle Olimpiadi di Pechino 2008, che ha subito accettato e mi ha fornito tutti i prodotti di cui avevo bisogno”, spiega Yana-Lou. “L’arredamento della mia vetrina si riferisce a Marsiglia, che ospiterà gli eventi velici, ho disegnato le onde in bianco su sfondo blu, ho ritagliato le barche a vela e la fiamma olimpica al centro e ho fatto in modo che l’illuminazione mettesse in risalto il prodotto,” descrive con passione la giovane, notando che è stata consigliata dal suo insegnante di arti plastiche.

Questo contenuto è bloccato perché non hai accettato cookie e altri tracker.

Cliccando su ” Accetto “verranno inseriti cookie e altri tracker e sarai in grado di visualizzare i contenuti (maggiori informazioni).

Cliccando su “Accetto tutti i cookie”autorizzi la memorizzazione di cookie e altri tracker per la memorizzazione dei tuoi dati sui nostri siti e applicazioni per scopi di personalizzazione e targeting pubblicitario.

Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento consultando la nostra politica sulla protezione dei dati.
Gestisci le mie scelte


Accetto
Accetto tutti i cookie

Un intero istituto dietro il giovane liceale

Séverine Ziegler sottolinea il sostegno e il coinvolgimento dell’intera scuola, della direzione, del personale docente e del team tecnico. A Lione, Yana-Lou era accompagnata dalle professoresse di economia Séverine Ziegler e Delphine Patton, un agente tecnico, e dalla sua amica Chloé. E per tutta la giornata, gli altri 24 studenti del Terminale hanno inondato il telefono di Yana-Lou con messaggi di sostegno, incoraggiamento e congratulazioni.

“È una vetrina molto bella, soprattutto per la nostra struttura! », si congratula con il preside Christophe Grandgirard.

La frase

“È una vetrina molto bella, soprattutto per la nostra struttura. », Christophe Grandgirard, preside del liceo Pontarcher

Il concorso “Uno dei migliori apprendisti in Francia”

Organizzato dalla Société nationale des Meilleurs Ouvriers de France, il concorso Uno dei migliori apprendisti di Francia è stato creato nel 1985. Prima dipartimentale, poi regionale, è nazionale dal 2001. Si rivolge ai giovani di età inferiore ai 21 anni, in formazione iniziale (CAP, Bac Pro) con status di scuola o con contratto di apprendistato.
Attira ogni anno 6.500 giovani in 120 professioni diverse. Le medaglie, bronzo, argento e oro, vengono assegnate, non secondo una classifica, ma secondo dieci criteri relativi alla qualità del risultato, del dossier e dell’argomentazione del candidato.
Yana-Lou Pierron e gli altri vincitori riceveranno le loro medaglie all’inizio del 2025 al Théâtre du Châtelet di Parigi.

-

PREV Quello che sappiamo della morte di quattro persone uccise ad Allier a margine di un anniversario
NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole