Mentre i ricchi occupano ville da diversi milioni, ecco i moduli rimovibili dove vivono i server di Saint-Tropez

Mentre i ricchi occupano ville da diversi milioni, ecco i moduli rimovibili dove vivono i server di Saint-Tropez
Mentre i ricchi occupano ville da diversi milioni, ecco i moduli rimovibili dove vivono i server di Saint-Tropez
-

In estate, Saint-Tropez è una meta turistica popolare sia per le star che per i viaggiatori facoltosi e la gente comune che vuole sentire l’atmosfera della famosa località balneare. Ma dietro l’immagine glamour si nasconde un’altra realtà…

Nonostante la crescita delle località balneari sull’Atlantico, la Costa Azzurra rimane la destinazione turistica più popolare in Francia. E continua ad attirare turisti, soprattutto i più ricchi provenienti dalla Francia… e da tutto il mondo! A seconda dell’estate incontriamo Beyoncé, Victoria Beckham ed Elton John. Risultato: i proprietari di ville e altre residenze di lusso ne approfittano e continuano a far salire alle stelle i prezzi degli immobili stagionali nella regione.

Ma nel frattempo il divario tra questi ricchi viaggiatori e… i lavoratori stagionali si allarga. Sono proprio loro, infatti, a far vivere tutta l’estate la città adorata dai turisti nei ristoranti, nei bar, nelle gelaterie, nei negozi o anche sugli yacht ormeggiati. Tuttavia, come quasi ovunque nelle zone turistiche della Francia, Saint-Tropez fatica ormai da anni a trovare i suoi lavoratori stagionali.

In questione ? Oltre alla questione salariale, è particolarmente evidente la carenza di alloggi in grado di accoglierli con affitti accessibili. Mancanza che colpisce direttamente i professionisti del settore turistico. Di fronte a questa carenza di alloggi senza precedenti, il comune di Saint-Tropez ha quindi deciso di prendere in mano la situazione. Beh… tutto è relativo! Piuttosto che limitare l’aumento dei prezzi degli affitti stagionali, ha preferito costruire un “villaggio dei lavoratori stagionali”. E, visivamente, lascia chiaramente a desiderare. Siamo lontani dal glamour che si presenta agli occhi dei turisti.

Dal 1° aprile, i dipendenti stagionali della città (guardie di sicurezza, dipendenti degli asili nido, dei musei, ecc.) sono alloggiati in un gruppo di moduli temporanei mobili situati dietro il campus sportivo del Moulin Blanc. Capaci di ospitare 47 persone, questi prefabbricati sono completamente attrezzati – aria condizionata, wifi, cucina in comune, lavatrice e altro – e costano 100 euro al mese per una superficie di 15 mq.

Una decisione che, pur avendo il merito di risolvere problemi a breve termine, fa ancora sollevare qualche sopracciglio. Ma Sylvie Siri, sindaco di questa popolare località del Var, smentisce. “D’estate la popolazione di Saint-Tropez aumenta di dieci volte. Dobbiamo quindi assolutamente strutturare i nostri servizi e assumere lavoratori stagionali. Ma ci siamo scontrati con due problemi: la carenza di alloggi e il livello delle retribuzioni offerte dal pubblico impiego. Quindi abbiamo avuto questo doppio problema e non abbiamo avuto altra scelta che trovare un sistema innovativo.ha detto a France Bleu.

-

NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole