un caso di omicidio davanti alle assise

un caso di omicidio davanti alle assise
un caso di omicidio davanti alle assise
-

Rinviata di tre giorni, la quarta sessione dell’anno della Corte d’assise si è aperta questo giovedì mattina (13 giugno), a Basse-Terre, con un caso di omicidio.

Nel banco degli imputati, un uomo di 44 anni, Jean-Edouard Marcellin, processato per aver colpito a morte, nella notte del 15 agosto 2021, a Le Gosier, un altro uomo con diverse decine di colpi di sciabola.

La vittima, Philippe Negrit, ha ospitato l’imputato. Vivevano insieme nello stesso appartamento. Il tribunale, composto da 3 magistrati e 6 giurati, dovrà cercare di capire perché la situazione è degenerata fino a uccidere con 71 colpi di sciabola, 10 dei quali mortali.

Il processo è previsto tra due giorni

Che rapporto avevano i due uomini? Perché hanno litigato la notte del 15 agosto 2021? Chi ha attaccato per primo l’altro? Cosa ha portato l’imputato a bruciare due veicoli e ad impossessarsi di un coltellaccio? E perché tanta tenacia?

Sono così tante le domande che attendono risposte nei due giorni che durerà il processo, il che rischia di mettere a dura prova la sensibilità dei giurati, non necessariamente preparati a vedere una simile atrocità. Dovrebbero essere mostrate le foto del dramma.

Da notare che ad oggi la fedina penale di Jean-Edouard Marcellin è pulita. La notte dell’incidente non sembrava depresso e non era sotto l’effetto di alcun prodotto o sostanza.

-

PREV Sforzi climatici “insufficienti” da parte del Quebec, afferma il Comitato consultivo sui cambiamenti climatici
NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole