Giornata mondiale del donatore di sangue: l’Alta Francia ha bisogno di te

Giornata mondiale del donatore di sangue: l’Alta Francia ha bisogno di te
Giornata mondiale del donatore di sangue: l’Alta Francia ha bisogno di te
-

Il periodo estivo è sempre delicato per i centri di donazione del sangue. I donatori di solito sono assenti e vanno in vacanza. A Lille, ad esempio, gli studenti desiderosi di donare il sangue ritornano per lo più alle loro famiglie. E quest’anno soprattutto c’è il problema delle Olimpiadi: “ Sarà un’estate speciale quella con i Giochi Olimpici. Le offerte di ritiro a volte verranno interrotte », dichiara Isabelle Renard, medico responsabile dei prelievi di sangue a Lille, « questo periodo è un po’ critico “.

Evidentemente lo stato delle scorte nella regione non è buono. Per non iniziare comunque l’estate serenamente. “PDurante il Covid abbiamo avuto una mobilitazione dei donatori piuttosto straordinaria. Ma non è più il caso. Non siamo ancora preoccupati ma rimaniamo molto vigili“, continua il medico. Non dimentichiamo che in estate gli incidenti purtroppo sono più frequenti. Il bisogno di sangue è quindi maggiore.

Insomma: questo 14 giugno sono dietro l’angolo attesi donatori di sangue, plasma e perfino piastrine. L’EFS, il centro trasfusionale francese, organizza per l’occasione diverse raccolte di eventi nella regione dell’Hauts-de-France. Per l’evento saranno mobilitati anche i suoi 6 centri di donazione. L’obiettivo: consentire a tutti i pazienti in attesa di emoderivati ​​di essere curati. “ Ci piacerebbe avere un mese davvero estivo, che sarebbe sostanzioso in termini di donazioni. Per garantire un’estate più confortevole », confida Isabelle Renard.

India, Giappone, Brasile, Svezia… un regalo che si trasforma in un giro del mondo

È in un universo tutto giapponese che la Maison du don di Lille vi accoglierà durante la Giornata mondiale del donatore di sangue, venerdì 14 giugno 2024. Le attività saranno in programma durante tutta la giornata. Benvenuto con musica, personale in abiti tradizionali e sushi ti accoglieranno a braccia aperte. Ma non è l’unica a interferire con una cultura straniera, ad ogni collezione è stato assegnato un tema festivo per celebrare l’evento.

Secondo il sito “Share Give”, ogni anno vengono curati 1 milione di malati grazie al coinvolgimento di migliaia di volontari. Per poter essere un donatore, è molto semplice. Basta non essere a digiuno, pesare più di 50 chili, essere maggiorenne e avere un documento di identità. È possibile donare il sangue ogni 8 settimane. Il Centro Donazioni raccoglie anche plasma e piastrine.

-

PREV in fuga potrebbe trovarsi in questo paese un ricco italiano accusato di omicidio – La Nouvelle Tribune
NEXT Laurent Wauquiez potrà assumere la guida dei repubblicani?