ecco i prezzi di questo metà settimana

ecco i prezzi di questo metà settimana
ecco i prezzi di questo metà settimana
-

Da diverse settimane i prezzi del gasolio domestico sono in caduta libera. Con l’avvicinarsi della fine di maggio, i tassi hanno raggiunto i livelli più bassi dell’anno. Il calo della domanda e la stabilità osservata sui mercati petroliferi sono le ragioni principali di questo successivo calo dei prezzi.

Per questo mercoledì 29 maggio, il gasolio ordinario è proposto a 1.180 euro al litro dal sito specializzato prixfioul.fr. Per quanto riguarda l’olio combustibile premium, il prezzo medio in Francia è di 1.199 euro al litro. Rispetto ai prezzi indicati dallo stesso sito all’inizio della settimana, la differenza su un ordine di 1.000 litri è di diversi euro. Secondo il sito Fuelreduc, il prezzo medio questo mercoledì è di 1.172 euro al litro. Anche qui il calo è di pochi euro su un ordine di 1.000 litri.

Infine, il sito fioulmarket.fr propone una media di 1.181 euro per 1.000 litri, una differenza di quasi 4 euro rispetto ai prezzi forniti dalla stessa fonte lunedì scorso. Chiaramente, i prezzi dell’olio combustibile domestico continuano a diminuire. È dalla metà di aprile che è iniziata questa tendenza al ribasso che non farà altro che accentuarsi. Questa settimana i prezzi raggiunti sono i più bassi dell’anno in corso.

Dove trovare l’olio combustibile più economico in Francia?

Secondo il sito fioulreduc.fr, che confronta i prezzi del gasolio domestico in ogni dipartimento, è la Franca Contea a proporre i prezzi più economici questo mercoledì 29 maggio, con una media di 1.138 euro per 1.000 litri. Per quanto riguarda i prezzi più alti, il Limosino è al primo posto, con 1.213 euro per 1.000 litri. Per fare un confronto, la differenza di prezzo tra la Franca Contea e il Limosino è di 75 euro per l’acquisto di 1.000 litri di olio combustibile domestico.

Analizzando i prezzi dell’olio combustibile domestico nel 2023, notiamo che è tra il mese di maggio e il mese di agosto che i prezzi sono i più bassi. È in questo periodo dell’anno che la domanda diminuisce drasticamente, poiché le famiglie che riscaldano con questa energia non hanno più bisogno di fare rifornimento con l’aumento delle temperature.

Di conseguenza, si prevede che i prezzi nazionali dell’olio combustibile continueranno a scendere nei prossimi due mesi. Tuttavia, il calo potrebbe essere meno significativo di quello osservato lo scorso anno a causa della situazione in Medio Oriente che rischia di far impennare i prezzi dell’oro nero.

type="image/webp">>

-

PREV Romain Molina: “Attorno ai Girondini ci sono degli opportunisti che aspettano che le cose fluiscano prima di riprendere”
NEXT Ciò che YouTube immagina ancora per rendere la vita difficile agli adblocker