TG delle 18 – Reims: cosa sappiamo dei bambini abbandonati a se stessi, senza vestiti né cibo

TG delle 18 – Reims: cosa sappiamo dei bambini abbandonati a se stessi, senza vestiti né cibo
TG delle 18 – Reims: cosa sappiamo dei bambini abbandonati a se stessi, senza vestiti né cibo
-

Quattro bambini furono scoperti completamente abbandonati a se stessi a Reims domenica 26 maggio. La madre e il suo compagno sono stati presi in custodia dalla polizia. Di età compresa tra soli 2 e 6 anni, i bambini sopravvivevano nella più grande precarietà, senza vestiti e senza cibo, in un appartamento nel quartiere Wilson. La famiglia si era appena trasferita da Soissons un mese fa.

Nella miseria, i bambini cercavano di sopravvivere: “I vigili del fuoco e la polizia hanno notato la presenza di quattro bambini, in un appartamento quasi vuoto, con i pannolini sporchimutandine con escrementi, escrementi a destra, a sinistra”, precisa il procuratore di Reims, François Schneider.

“C’era anche odore di bruciato nell’appartamento. La polizia si è accorta che i bambini avevano acceso una piastra elettrica, l’avevano appoggiata sul pavimento. avevano provato a prepararsi il cibo“, continua il pubblico ministero. “La prima cosa che uno dei bambini ha detto agli oratori è stata che aveva fame”. I bambini non si sono presentati nessuna traccia apparente di malnutrizione o violenza. Sono stati affidati all’assistenza all’infanzia.

Il compagno della madre, che ha litigato con la polizia, si trova attualmente in un furgone diretto a Soissons, dove comparirà per aver violato il suo controllo giudiziario. La madre verrà citata in tribunale il prossimo ottobre. Lei incorre due anni di carcere per “abbandono di minori”.

Ascolta anche su questo giornale

Politica – Il conflitto israelo-palestinese è stato invitato questo martedì pomeriggio all’Assemblea nazionale. La seduta è stata interrotta quando un deputato della Francia Insoumise ha brandito una bandiera palestinese al centro dell’emiciclo. Violenti scambi verbali si sono verificati anche tra altri due deputati.

giustizia – È stato chiesto l’ergastolo per Gabriel Fortin, soprannominato “il killer dei diritti umani”, con una pena detentiva di 22 anni. L’accusa ne menziona l’“estrema pericolosità” e il “rischio di recidiva”.

Religione – Papa Francesco si è scusato martedì dopo aver insultato gli omosessuali. Riteneva che ci fossero troppe persone omosessuali nei seminari religiosi, usando una parola italiana volgare e offensiva per riferirsi a loro.

Il team dello spettacolo consiglia

Novità dalla redazione RTL nella tua casella di posta.

Utilizzando il tuo account RTL, iscriviti alla newsletter informativa di RTL per seguire quotidianamente tutte le ultime novità

Per saperne di più

-

PREV Alluvioni in Costa d’Avorio: già 5 morti in seguito alle piogge torrenziali
NEXT I prezzi globali del nichel probabilmente hanno toccato il fondo, dice Macquarie