Taiwan e TSMC: destini legati

-

Il mercato azionario di Taiwan sta andando alla grande. Ad eccezione del Nasdaq, sovraperforma i suoi principali omologhi globali, siano essi americani, cinesi o europei, con TSMC nel ruolo di locomotiva.

Da quando la furia dell’intelligenza artificiale ha preso il sopravvento sui mercati, Taipei ha dovuto affrontare un massiccio e insolito afflusso di capitali. Desideroso di beneficiare del vigore e delle prospettive di Azienda produttrice di semiconduttori di Taiwane sedotti dalla trasparenza del mercato azionario, gli investitori nazionali e internazionali si riversano sugli ETF del paese: in un anno, gli importi investiti in questi veicoli sono aumentati del 77%, raggiungendo i 145,8 miliardi di dollari nel marzo 2024.

Se l’industria taiwanese si vanta di avere dei gioiellini, come gli assemblatori elettronici Foxconn E Pegatronè essenzialmente TSMC, lo specialista dei chip di 3 nanometri o meno, a spingere gli indici al rialzo.

Con un peso superiore al 52%. FTSE TWSE Taiwan 50 e il 48% di MSCI Taiwan a fine aprile, il fornitore di Apple e Nvidia piove o brilla sull’andamento degli indici locali. Lui solo è l’anello principale del filiera globale dell’intelligenza artificiale: il 92% dei semiconduttori all’avanguardia utilizzati negli Stati Uniti provengono dagli stabilimenti della fonderia taiwanese.

Ha al suo fianco una manciata di vicepresidenti operanti nello stesso settore, come ad es MediaTek, Computer quantistico, Elettronica Delta, Microelettronica Unita, Semiconduttore Realtek E Wistron Corp, ma la cui forza d’urto non è commisurata a quella del gigante. Le società tecnologiche rappresentano quindi il 73% dell’indice principale del mercato taiwanese e il 77% del suo omologo MSCI. E i produttori di semiconduttori soddisfano il 60% del fabbisogno globale.

Questa sovraponderazione non è priva di rischi. Il luogo è fortemente dipendente dalla frenesia che circonda la bolla dell’intelligenza artificiale, la cui esplosione potrebbe essere estremamente dannosa, e dalle esportazioni legate a questo settore. Anche l’intera economia del Paese è sotto una grossa spada di Damocle: le tensioni geopolitiche con la vicina Cina, che guarda con invidia il piccolo Stato insulare.

-

PREV “Die Jungen bei La Casa del Drago haben wohl Sex miteinander”
NEXT Usa, Biden e Obama attaccano Trump alla raccolta fondi: ‘Minaccia le istituzioni’