Jayson Tatum fa così come LeBron James e Nikola Jokic • Basket USA

Jayson Tatum fa così come LeBron James e Nikola Jokic • Basket USA
Jayson Tatum fa così come LeBron James e Nikola Jokic • Basket USA
-

“Jayson ha meritato il trofeo”. Questo è ciò che Jaylen Brown ha detto in conferenza stampa riguardo al suo premio come miglior giocatore nella finale della Eastern Conference. È vero che a livello numerico Jayson Tatum ha dominato il compagno in tutti i settori e ieri sera ha sfiorato la tripla doppia con 26 punti, 13 rimbalzi e 8 assist. Attivo in difesa, ha perso anche cinque palloni, ma da sottolineare il suo coinvolgimento nel gioco, su entrambe le fasce del campo.

Inoltre, ha raggiunto la finale essendo il miglior realizzatore, rimbalzista e passante della sua squadra con 26,0 punti, 10,4 rimbalzi e 5,9 assist a partita! Secondo l’NBA, è solo il quinto giocatore nella storia a raggiungere questa impresa, e si unisce a leggende come Jason Kidd (2002), Tim Duncan (2003), LeBron James (dal 2012 al 2015) e Nikola Jokic (2023). . Ha vinto anche una seconda finale in tre anni e questa costanza è impressionante.

“Resta speciale, anche se molti di noi sono già arrivati ​​in Finale” risponde l’ala dell’All-Star. “Non diamo nulla per scontato, ed è vero che eravamo molto contenti. È perché questa squadra ci ha costretto a lottare per ogni vittoria. Te li dovevi guadagnare. »

In particolare modificando la difesa con un passaggio in zona che sarà decisivo. Jayson Tatum ha dimostrato di poter coprire molto terreno, ma anche di essere attivo, e la sua apertura alare è stata utile per rallentare Pascal Siakam e ostacolare i tiratori dei Pacers.

“La zona li ha rallentati un po’… Ma quando abbiamo iniziato a rientrare in gioco e a riprendere il controllo, è stato solo perché volevamo di più” crede Jayson Tatum. “Sia individualmente che a zona, non eravamo al loro livello in termini di intensità. Giocavano con più libertà e ritmo, e andavano alla racchetta ogni volta che ne avevano voglia. Alla fine della partita non è stata una questione di aggiustamenti, ma di creare gioco. Abbiamo fatto soste, ci siamo aiutati, abbiamo preso rimbalzi e abbiamo coperto il terreno, non importa dove fossimo. Si trattava semplicemente di fare delle scelte. »

-

PREV Il Premio Nobel incoraggia i giovani ad abbracciare le professioni manuali
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India