L’oro rimane stabile in attesa dei dati sull’inflazione statunitense

L’oro rimane stabile in attesa dei dati sull’inflazione statunitense
L’oro rimane stabile in attesa dei dati sull’inflazione statunitense
-

I prezzi dell’oro si sono stabilizzati martedì mentre il dollaro è caduto, mentre gli investitori attendono con impazienza i dati chiave sull’inflazione statunitense che potrebbero fornire indizi su quando la Federal Reserve potrebbe tagliare i tassi di interesse.

L’oro spot è rimasto stabile a 2.350,85 dollari l’oncia, alle 03.50 GMT, dopo essere aumentato di circa l’1% nella sessione precedente.

I futures dell’oro statunitense sono aumentati dello 0,8% a 2.352,00 dollari.

“Un dollaro molto forte, sostenuto da un cambiamento nella politica monetaria statunitense in cui la Fed inizia a cercare prove per avviare aumenti dei tassi di interesse invece di allentamenti, potrebbe rappresentare un rischio importante in quanto potremmo vedere ulteriori movimenti correttivi nell’oro spot”, ha affermato Kelvin Wong, un economista statunitense. analista di mercato senior per l’Asia-Pacifico presso OANDA. Tuttavia, nel breve termine, l’oro spot è ancora più sul lato positivo che su quello negativo e 2.310 dollari sono il supporto chiave a breve termine per questa settimana, ha aggiunto Wong.

Venerdì sarà pubblicato l’indice dei prezzi delle spese per consumi personali (PCE), la misura dell’inflazione preferita dalla Fed.

I verbali della riunione della Fed pubblicati la scorsa settimana hanno mostrato che la risposta politica, per ora, comporterebbe il mantenimento del tasso di riferimento al livello attuale, ma riflettevano anche le discussioni su possibili ulteriori aumenti.

Le scommesse dei trader indicano un crescente scetticismo sul fatto che la banca centrale americana taglierà i tassi più di una volta nel 2024. Le probabilità di un taglio dei tassi entro novembre sono attualmente del 62%.

È noto che i lingotti costituiscono una copertura contro l’inflazione, ma l’aumento dei tassi aumenta il costo opportunità di detenere oro senza rendimento.

La banca centrale del Vietnam smetterà di mettere all’asta l’oro a livello nazionale e lancerà una nuova misura per stabilizzare i prezzi interni, ha affermato lunedì.

L’argento spot è salito dello 0,2% a 31,73 dollari, il platino è salito dello 0,4% a 1.058,50 dollari e il palladio ha guadagnato lo 0,2% a 991,18 dollari.

-

PREV Le elezioni presidenziali sull’orlo del precipizio
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India