Laval: un ragazzo di 19 anni ammette di aver provocato un’esplosione nel suo liceo – LINFO.re

Laval: un ragazzo di 19 anni ammette di aver provocato un’esplosione nel suo liceo – LINFO.re
Laval: un ragazzo di 19 anni ammette di aver provocato un’esplosione nel suo liceo – LINFO.re
-

L’esplosione avvenuta giovedì 23 maggio al liceo Douanier Rousseau di Laval è stata provocata da uno studente dell’istituto.

Un’esperienza vista su internet

Secondo quanto confessato durante l’interrogatorio, questo apprendista chimico inesperto voleva riprodurre un esperimento visto su Internet, riferisce Francia Blu. Questo esperimento prevedeva l’utilizzo di una bottiglia di plastica, acido e alluminio. Sfortunatamente, i suoi sforzi si sono conclusi con un completo fallimento. Una raffica un rumore sonoro ha scosso uno degli edifici, generando una grande quantità di fumo e odori sgradevoli. Dopo l’incidente, la scuola superiore è stata svuotata dei suoi occupanti, che contavano diverse centinaia di studenti e membri del personale. I servizi di emergenza sono stati mobilitati in modo massiccio. Tre persone, colpite dall’evento o in stato di shock, sono state portate in ospedale.

> Leggi anche: Mayenne: uno studente attacca un preside consulente scolastico

6 mesi di reclusione con sospensione della pena

La Procura ha avviato un’indagine per determinare i responsabili di questo atto che non è stato preso alla leggera. Il giorno successivo, lo studente del liceo Mayenne, forse spinto dal rimorso o in seguito ad un serio rimprovero da parte dei suoi genitori, ha spiegato tutto alla polizia ed ha espresso il suo rammarico. Il ragazzo è stato subito convocato in tribunale dove gli è stata comminata una pena detentiva di 6 mesi con sospensione della pena e gli è stato richiesto di completare un corso per la cittadinanza.

> Vedi di più notizie dalla Francia su LINFO.re

-

PREV Celtics contro Mavs in gara 4, possibile ultimo ballo a Dallas
NEXT Naomi Klein e VV Ganeshananthan vincono il Premio Letterario Femminile